Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sono dieci dipendenti indagati per abuso d'ufficio e falso in atto pubblico

CASO MOTORIZZAZIONE: INDAGINI SU DUE AGENZIE DI MEDIAZIONE

Il via all'inchiesta è stato dato da una terza agenzia concorrente


TREVISO – (gp) Nuovi sviluppi sul caso delle “autorizzazioni facili” alla motorizzazione di Treviso. Alla vigilia dell'interrogatorio di garanzia dei dieci indagati a vario titolo per abuso d'ufficio e falso in atto pubblico, è emerso che anche due agenzie sarebbero coinvolte nelle presunte condotte illecite. E pure le aziende che si affidavano alla loro consulenza potrebbero essere state a conoscenza di un certo “trattamento di favore” e di conseguenza potrebbero essere perseguite per concorso negli stessi reati. L'inchiesta insomma sembra sul punto allargarsi non solo ai dipendenti dell'ufficio coinvolto, ma anche ai privati che, proprio perchè consci di ottenere il rilascio o la revisione dell'autorizzazione Adr con una sorta di corsia preferenziale, potrebbero aver avuto un ruolo non secondario nella messa in essere delle condotte contestate dagli inquirenti. A dare il via alle indagini, condotte dai carabinieri di Treviso, è stata una terza agenzia di mediazione che avrebbe avuto difficoltà nell'ottenere le autorizzazioni per il trasporto di merci pericolose all'estero.



Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
09/03/2015 - Certificazioni "facili": indagati 10 tecnici della motorizzazione