Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sono dieci dipendenti indagati per abuso d'ufficio e falso in atto pubblico

CASO MOTORIZZAZIONE: INDAGINI SU DUE AGENZIE DI MEDIAZIONE

Il via all'inchiesta è stato dato da una terza agenzia concorrente


TREVISO – (gp) Nuovi sviluppi sul caso delle “autorizzazioni facili” alla motorizzazione di Treviso. Alla vigilia dell'interrogatorio di garanzia dei dieci indagati a vario titolo per abuso d'ufficio e falso in atto pubblico, è emerso che anche due agenzie sarebbero coinvolte nelle presunte condotte illecite. E pure le aziende che si affidavano alla loro consulenza potrebbero essere state a conoscenza di un certo “trattamento di favore” e di conseguenza potrebbero essere perseguite per concorso negli stessi reati. L'inchiesta insomma sembra sul punto allargarsi non solo ai dipendenti dell'ufficio coinvolto, ma anche ai privati che, proprio perchè consci di ottenere il rilascio o la revisione dell'autorizzazione Adr con una sorta di corsia preferenziale, potrebbero aver avuto un ruolo non secondario nella messa in essere delle condotte contestate dagli inquirenti. A dare il via alle indagini, condotte dai carabinieri di Treviso, è stata una terza agenzia di mediazione che avrebbe avuto difficoltà nell'ottenere le autorizzazioni per il trasporto di merci pericolose all'estero.



Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
09/03/2015 - Certificazioni "facili": indagati 10 tecnici della motorizzazione