Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sono dieci dipendenti indagati per abuso d'ufficio e falso in atto pubblico

CASO MOTORIZZAZIONE: INDAGINI SU DUE AGENZIE DI MEDIAZIONE

Il via all'inchiesta è stato dato da una terza agenzia concorrente


TREVISO – (gp) Nuovi sviluppi sul caso delle “autorizzazioni facili” alla motorizzazione di Treviso. Alla vigilia dell'interrogatorio di garanzia dei dieci indagati a vario titolo per abuso d'ufficio e falso in atto pubblico, è emerso che anche due agenzie sarebbero coinvolte nelle presunte condotte illecite. E pure le aziende che si affidavano alla loro consulenza potrebbero essere state a conoscenza di un certo “trattamento di favore” e di conseguenza potrebbero essere perseguite per concorso negli stessi reati. L'inchiesta insomma sembra sul punto allargarsi non solo ai dipendenti dell'ufficio coinvolto, ma anche ai privati che, proprio perchè consci di ottenere il rilascio o la revisione dell'autorizzazione Adr con una sorta di corsia preferenziale, potrebbero aver avuto un ruolo non secondario nella messa in essere delle condotte contestate dagli inquirenti. A dare il via alle indagini, condotte dai carabinieri di Treviso, è stata una terza agenzia di mediazione che avrebbe avuto difficoltà nell'ottenere le autorizzazioni per il trasporto di merci pericolose all'estero.



Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
09/03/2015 - Certificazioni "facili": indagati 10 tecnici della motorizzazione