Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

AUDIO Gli interventi dell'assessore Silvia Moro e Gianni Garatti (MarcaTreviso)

TORNA IL TURISMO BUSINESS NEL MONTEBELLUNESE E VITTORIESE

Continua la crescita in provincia: +5,12% arrivi, +3,62% presenze


TREVISO - Continua la crescita del turismo in Provincia di Treviso. Dopo la crescita registrata nel 2013, i dati confermano il trend anche per l'anno appena trascorso, ponendo sotto la lente di ingrandimento dell'Unità Operativa Programmazione Turistica in collaborazione con il Ciset, dell'Università Ca' Foscari di Venezia, che ha redatto lo studio, un dato su tutti legato all'indotto economico per il territorio: circa 176 milioni di euro, in notevole aumento rispetto al 2013 (+15,8%) e di gran lunga migliore rispetto alla stessa Regione Veneto (+1,5%).
L'anno scorso, il totale degli arrivi nella Marca trevigiana ha fatto registrare un +5,12%, mentre le presenze sono cresciute del 3,62%. Dati alla mano, in totale, si sono registrati 807.091 arrivi e 1.638.701 presenze.

“Ancora una volta la Provincia di Treviso vede un segno positivo a testimonianza che il sistema turistico sta funzionando e speriamo che questa realtà resti tale e, anzi, possa crescere in futuro attirando sempre più stranieri – il commento del presidente dell'ente provinciale, Leonardo Muraro – il mercato dei cinesi rimane la fetta più importante al momento”.

Anche l'assessore provinciale al Turismo, Silvia Moro, spulciando i dati nelle macro aree del territorio trevigiano, fa notare come "importanti risultati arrivino soprattutto nel montebellunese (+13.10% arrivi, +17.53% nelle presenze) e nel Vittoriese (+8,33% arrivi, +13,21% presenze), dovuto dal ritorno del turismo che definiamo "business", calato sensibilmente per la crisi negli ultimi anni. Bene anche il Coneglianese (+12% arrivi e +6,45% presenze) dovuto a rassegne prettamente culturali, e la zona Treviso Sud (che con 449.000 presenze rappresenta il 34% di tutte le presenze) per la vicinanza a Venezia." Bene anche Asolano (+8,86% arrivi), Opitergino-Mottense (+8,89% presenze) mentre si registra un lieve calo soltanto nella Castellana e a Treviso-capoluogo, in assestamento dopo i segnali positivi dell'anno precedente.

“I dati ci confortano e ora il nuovo organismo dell'ODG dove saranno coinvolti i soggetti più importanti a livello turistico, con l'85% dei Comuni trevigiani presenti, ci auguriamo che possa dare i suoi frutti a lungo termine – ha detto il presidente del Consorzio di Promozione Turistica MarcaTreviso, Gianni Garatti – Bisogna essere comunque sempre aggiornati sulle nuove nicchie di mercato, tenendo conto per fortuna che il nostro territorio può adattarsi a tanti “turismi”.