Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

E' l'ennesimo dramma in pochi giorni in provincia di Treviso: gią sei le vittime

TRAGEDIA A MONTEBELLUNA: 23ENNE SI SPARA COL FUCILE DEL NONNO

Il giovane lascia un biglietto: chiede scusa e spiega i motivi del gesto


MONTEBELLUNA – (gp) Un'altra tragedia scuote la Marca. Un ragazzo di appena 23 anni, nell'abitazione dei genitori in via Colombare a Montebelluna, si è tolto la vita sparandosi in testa con il fucile del nonno. Prima di mettere in atto il gesto ha lasciato un biglietto con cui ha chiesto scusa e ha spiegato i motivi, pare legati a difficoltà in ambito lavorativo, che lo hanno spinto a dire addio alla vita. A trovare il corpo del giovane è stato il padre, ex consigliere comunale della giunta Puppato, che era uscito di casa per andare a fare la spesa. Quella di Montebelluna è purtroppo l'ultima di una serie di tragedie che hanno funestato Treviso nei giorni scorsi. Martedì, a Parma, è stato trovato senza vita un 25 enne universitario trevigiano: non sono ancora chiare le cause ma tutto fa pensare che si possa essere trattato di un suicidio. Prima di lui hanno fatto la stessa tragica fine un 18enne di Ponte di Piave, studente dell’ultimo anno dell’Itis “Volterra” di San Donà di Piave. Il 25 febbraio uno studente ventenne si è tolto la vita in casa a Galliera Veneta. Il 20 febbraio un altro ragazzo, stavolta di 22 anni, si è ucciso gettandosi sotto un treno a Cassola e quattro giorni prima, il 16 febbraio, era stato un 15enne a decidere di farla finita nella sua casa di San Vendemiano. La lista delle vittime però è ancora più lunga, se si prendono in considerazione anche gli estremi gesti degli adulti, e non solo quelli dei giovani: domenica scorsa tre persone si sono tolte la vita in una notte. Tra queste anche una psicologa di 36 anni che ha utilizzato l'arma legalmente detenuta dal padre.