Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

E' l'ennesimo dramma in pochi giorni in provincia di Treviso: già sei le vittime

TRAGEDIA A MONTEBELLUNA: 23ENNE SI SPARA COL FUCILE DEL NONNO

Il giovane lascia un biglietto: chiede scusa e spiega i motivi del gesto


MONTEBELLUNA – (gp) Un'altra tragedia scuote la Marca. Un ragazzo di appena 23 anni, nell'abitazione dei genitori in via Colombare a Montebelluna, si è tolto la vita sparandosi in testa con il fucile del nonno. Prima di mettere in atto il gesto ha lasciato un biglietto con cui ha chiesto scusa e ha spiegato i motivi, pare legati a difficoltà in ambito lavorativo, che lo hanno spinto a dire addio alla vita. A trovare il corpo del giovane è stato il padre, ex consigliere comunale della giunta Puppato, che era uscito di casa per andare a fare la spesa. Quella di Montebelluna è purtroppo l'ultima di una serie di tragedie che hanno funestato Treviso nei giorni scorsi. Martedì, a Parma, è stato trovato senza vita un 25 enne universitario trevigiano: non sono ancora chiare le cause ma tutto fa pensare che si possa essere trattato di un suicidio. Prima di lui hanno fatto la stessa tragica fine un 18enne di Ponte di Piave, studente dell’ultimo anno dell’Itis “Volterra” di San Donà di Piave. Il 25 febbraio uno studente ventenne si è tolto la vita in casa a Galliera Veneta. Il 20 febbraio un altro ragazzo, stavolta di 22 anni, si è ucciso gettandosi sotto un treno a Cassola e quattro giorni prima, il 16 febbraio, era stato un 15enne a decidere di farla finita nella sua casa di San Vendemiano. La lista delle vittime però è ancora più lunga, se si prendono in considerazione anche gli estremi gesti degli adulti, e non solo quelli dei giovani: domenica scorsa tre persone si sono tolte la vita in una notte. Tra queste anche una psicologa di 36 anni che ha utilizzato l'arma legalmente detenuta dal padre.