Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, forse un sabotaggio ma si teme il furto di dati sensibili

ATTACCO HACKER A CONTARINA, SISTEMA INFORMATICO IN TILT

Tecnici al lavoro, uffici bloccati per tutta la mattinata


TREVISO - Il sistema informatico degli uffici di Contarina è stato messo ko in mattinata da un attacco degli hacker. I “pirati informatici” hanno violato i sistemi di protezione degli archivi informatici degli utenti, bloccando praticamente tutti i computer della società. Il black out è durato per alcune ore; nel frattempo i tecnici sono riusciti a ripristinare il sistema. Non è chiaro se gli hacker siano riusciti o meno ad accedere al database della società o si sia trattato di un semplice sabotaggio, sulla falsariga di quello messo a segno ai danni del consorzio “Sile-Piave” di poche settimane fa. Anche su questo episodio sono in corso indagini da parte della polizia postale.
"Con riferimento ad alcune notizie diffuse dagli organi di informazioni -spiega in una nota ufficiale Contarina- si precisa che, nel corso della mattinata, un virus informatico ha colpito alcune file presenti su cartelle interne del sistema dell’azienda, rendendo tali cartelle momentaneamente inutilizzabili. Il sistema di protezione ha comunque permesso di arginare l’infezione - modesta, condotta attraverso programmi non particolarmente pericolosi e facilmente identificabili - e quindi non riconducibile ad una vera e aggressiva azione di hackeraggio. Le procedure di sanificazione elettronica hanno consentito in brevissimo tempo di eliminare il virus e risolvere il problema. L’infezione non ha interessato gli archivi contenenti dati sensibili sull’utenza, blindati da un ulteriore sofisticato software, finalizzato in maniera specifica a evitare e contrastare in tempo reale possibili infiltrazioni di malware".