Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/216: LA CINA ╚ VICINA ANCHE SUL GREEN

A Pechino, lo svedese Bjork supera Otaegui


TREVISO - Ed ecco l’Open di questo Paese fino a ieri tanto lontano da noi, e che oggi, in quanto a Golf e non solo, si sta portando in pole position nel mondo.Il Volvo China Open, torneo dell’European Tour che si avvale dell’organizzazione dell’Asian Tour, si gioca al Topwin...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/215: ALLA MONTECCHIA VA IN SCENA IL BANCA GENERALI INVITATIONAL

Quarta tappa del circuito sponsorizzato dal gruppo bancario


SELVAZZANO DENTRO (PD) - In un ambiente speciale, la gara di golf 18 buche stableford, contrassegnata dall’esclusività e dal prestigio di “Banca Generali Private”. Era la quarta delle sette tappe del “Trofeo di golf area nord est” sponsorizzato da Banca...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/214: IL CHALLENGE AIGG RITORNA IN VENETO

Giornalisti golfisti impegnati a Frassanelle e al Colli Berici


PADOVA/VICENZA - Il Challenge dei Giornalisti Golfisti d’Italia 2018, dopo le giornate romane è arrivato in Veneto, nel padovano e nel vicentino. Abbiamo giocato in due particolarissimi Campi, ambientati in luoghi molto interessanti. Nella prima giornata abbiamo goduto della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, forse un sabotaggio ma si teme il furto di dati sensibili

ATTACCO HACKER A CONTARINA, SISTEMA INFORMATICO IN TILT

Tecnici al lavoro, uffici bloccati per tutta la mattinata


TREVISO - Il sistema informatico degli uffici di Contarina è stato messo ko in mattinata da un attacco degli hacker. I “pirati informatici” hanno violato i sistemi di protezione degli archivi informatici degli utenti, bloccando praticamente tutti i computer della società. Il black out è durato per alcune ore; nel frattempo i tecnici sono riusciti a ripristinare il sistema. Non è chiaro se gli hacker siano riusciti o meno ad accedere al database della società o si sia trattato di un semplice sabotaggio, sulla falsariga di quello messo a segno ai danni del consorzio “Sile-Piave” di poche settimane fa. Anche su questo episodio sono in corso indagini da parte della polizia postale.
"Con riferimento ad alcune notizie diffuse dagli organi di informazioni -spiega in una nota ufficiale Contarina- si precisa che, nel corso della mattinata, un virus informatico ha colpito alcune file presenti su cartelle interne del sistema dell’azienda, rendendo tali cartelle momentaneamente inutilizzabili. Il sistema di protezione ha comunque permesso di arginare l’infezione - modesta, condotta attraverso programmi non particolarmente pericolosi e facilmente identificabili - e quindi non riconducibile ad una vera e aggressiva azione di hackeraggio. Le procedure di sanificazione elettronica hanno consentito in brevissimo tempo di eliminare il virus e risolvere il problema. L’infezione non ha interessato gli archivi contenenti dati sensibili sull’utenza, blindati da un ulteriore sofisticato software, finalizzato in maniera specifica a evitare e contrastare in tempo reale possibili infiltrazioni di malware".