Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Roncade, era disoccupato, due settimane fa era mancata la moglie Paola

INFARTO FATALE MENTRE È ALLA GUIDA, MORTO UN 50ENNE DI OLMI

Dramma ieri pomeriggio all'incrocio tra via Salgari e via Sant'Antonio


RONCADE - Era al volante della sua auto, fermo ad uno stop, al bivio tra Biancade e Spercenigo, quando è stato colto da un malore improvviso, un infarto che non gli ha dato scampo. L'auto, fuori controllo, finisce la sua corsa contro la colonna di cemento del cancello di un'abitazione. Sono le 14.30 di ieri quando si consuma il dramma, all'incrocio tra via Salgari e via Sant'Antonio, a Roncade. A perdere la vita, ucciso da un infarto, un 51enne di Olmi, Mauro Zaffalon. A nulla sono serviti i tentativi di rianimazione da parte dei paramedici del Suem118; l'uomo è morto durante il trasporto in ambulanza al Ca' Foncello di Treviso. I primi a dare l'allarme è stato un giovane residente che ha visto l'auto del 51enne, una Clio rossa, ferma contro una delle colonne in cemento del cancello ed il guidatore al suo interno, privo di sensi. “Stavo aprendo il cancello per uscire con l'auto -racconta Riccardo Dal Gobbo, testimone diretto di quanto è successo- quando ho visto quella macchina ferma allo stop che poi ha cominciato a venire lentamente contro il cancello. Ho aperto la portiera e ho visto che stava rantolando, non riusciva a respirare ed abbiamo subito chiamato i soccorsi”. Oltre a Riccardo altri residenti sono intervenuti per prestare i primi soccorsi. Tutto inutile. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri di Roncade. Stando alla ricostruzione fornita dai militari il 51enne era fermo con l'auto al semaforo di via Salgari: è proprio in questi brevi istanti che Zaffalon sarebbe stato colto dal malore che gli ha fatto perdere il controllo del mezzo. L'auto è poi finita contro la colonna del cancello, a bassa velocità. Il 51enne, sposato con Paola Schiavinato, morta due settimane fa sempre a causa di un infartp, non aveva figli ed era disoccupato da almeno due anni: in precedenza aveva lavorato come falegname. A causa della mancanza di lavoro Mauro Zaffalon stava vivendo un periodo particolarmente difficile.