Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Gli obiettivi di Alberto Franceschini, neo presidente del Coordinamento delle associazioni

"AMPLIARE LA RETE E DEFINIRE IL VALORE ECONOMICO DEL VOLONTARIATO TREVIGIANO"

Presentato il servizio di trasporto in rete, non tutti i comuni hanno aderito


TREVISO - (ag) Il Coordinamento delle associazioni di volontariato della provincia di Treviso ha un nuovo presidente. E' Alberto Franceschini la figura scelta dal direttivo per guidare la rete di associazioni del territorio.
Il no profit della Marca conta 80mila volontari attivi, 350 associazioni che aderiscono al Coordinamento, un centinaio di realtà esterne, e altrettante associazioni “informali”, ancora non iscritte in nessun registro. Partendo dal quadro generale, gli obiettivi definiti per il prossimo triennio da Alberto Franceschini guardano anzitutto a incentivare nuove adesioni: “Includere altre associazioni e fornire loro anche un supporto amministrativo e gestionale, – spiega il neo presidente – contro la burocrazia farraginosa della nostra Regione che spesso disincentiva le associazioni a iscriversi al registro.”.

Franceschini si pone come obiettivo anche quello di definire l'interesse collettivo che deriva dal mondo del servizio volontario. La proposta è quella di riattivare l'Osservatorio sull'Economia Civile per rivelare alle stesse istituzioni impegnate nel territorio, l'importante contributo all'economia trevigiana dato dal terzo settore.

Durante la conferenza stampa è stato anche presentato il progetto “Stacco”, l’offerta di trasporto di soggetti fragili o svantaggiati, promosso e finanziato da Volontarinsieme – CSV Treviso su bando da 140mila euro della Regione Veneto.
Il progetto ha l’obiettivo di organizzare, in un’ottica di sistema, i trasporti sociali che già esistono nel territorio provinciale, al fine di ottimizzare le risorse a disposizione, sia per i mezzi che per il tempo dedicato dagli autisti volontari.

Sono oltre 40 le associazioni coinvolte con 420 volontari impiegati, 70 mezzi a disposizione, 25 Comuni convenzionati e l'adesione di Provincia di Treviso e delle tre aziende sanitarie ULSS 7-8-9.
Non tutti i Comuni però hanno deciso di aderire. Le ragioni? Solo di interesse politico, spiega Alberto Franceschini.

Il progetto Stacco è un servizio di trasporto a carattere sanitario, sociale ma a volte anche ludico o culturale, con priorità ai bisogni primari e più urgenti.
Le richieste devono avvenire almeno una settimana prima per poter programmare il servizio degli autisti-accompagnatori sono volontari, Chiamando il numero verde gratuito 800 68 50 90, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 17.30.