Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'esplosione ha devastato le vetrine del bar e il parrucchiere confinanti

FANNO SALTARE IL BANCOMAT, SVENTRANO DUE NEGOZI VICINI

Alle 2.00 di notte il colpo al Credito Cooperativo di Porcellengo


PAESE - Un bancomat, quello dell'istituto bancario Credito Cooperativo in piazza Matteotti a Porcellengo di Paese, fatto saltare in aria con l'esplosivo e le vetrate di un bar “Alla Piazza” e di un parrucchiere, l'”Hair Kriss” che si trovano nello stesso stabile, devastate dalla violentissima deflagrazione. Ha provocato danni ingentissimi l'assalto messo a segno nella notte, verso le 2.15, da una banda composta da quattro, cinque malviventi, travisati. I ladri, fuggiti a bordo di una potente Audi A6 bianca, sono riusciti ad accaparrarsi un bottino di alcune migliaia di euro ma i danni provocati agli esercizi commerciali e allo stesso bancomat sono certamente più ingenti. Il dispositivo è andato praticamente distrutto. Il raid è stato interamente videoripreso dalle telecamere di videosorveglianza dello sportello bancomat. I malviventi, prima di agire, avevano disattivato il sistema d'allarme esterno. Il boato ha risvegliato alcuni residenti che hanno subito allertato le forze dell'ordine. Sull'episodio indagano ora i carabinieri di Paese.