Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Attiva l'equipe multidisciplinare, entro l'anno centro diagnosi e nuova chirurgia

MAIL SCATENA IL PANICO SULLA CHIUSURA DELL'UNITÀ SENOLOGICA

L'Ulss replica: "Illazioni senza fondamento, il progetto procede"


TREVISO - Una mail sta creando allarme tra le trevigiane in cura per tumore al seno. Nella missiva elettronica, via via rimpallata nelle varie caselle di posta, una sedicente paziente anonima si rivolge ad altre donne nelle sue condizioni, accusando l'Ulss 9 di non aver provveduto a costituire un'unità specializzata per queste patologie, contrariamente a quanto previsto dalla Regione. Anzi, secondo la denucia, le pazienti verrebbero smistate nei vari ospedali per abbattere le liste d'attesa, ma facendole così operare “da chi fa di solito emorroidi”. Tanto che alla mail è allegata anche una raccolta di firme per una petizione contro la chiusura di questa unità. Preoccupate dal tam tam montato su internet diverse utenti hanno telefonato all'azienda sanitaria o ai comuni di residenza.
L'Ulss respinge su tutta la linea le contestazioni e dichiara come del tutto Il direttore generale dell'Ulss 9, Giorgio Roberti e i suoi collaboratoriinfondata la versione fornita dall'autrice del messaggio. “Il centro senologico trevigiano – rimarca il direttore generale Giorgio Roberti – è già avviato e funzionante ed entro l'anno entrerà a pieno regime, proprio secondo il nuovo modello definito a fine 2014 dalla Regione”.
L'attività senologica, spiega Roberti insieme ai dirigenti dell'Ulss, è ovviamente già attiva da anni. Ora però è sottoposta ad una riorganizzazione per migliorare coordinamento, rapidità d'intervento e, soprattutto, qualità della vita delle pazienti stesse. In particolare, tutti i casi di neoplasie al seno, anche diagnosticati da strutture convenzionate, vengono presi in carico da un team multidiscipliare di specialisti, che si riunisce ogni venerdì e decide le terapie più adatte.
La settimana prossima cominceranno i lavori per concentrare al Ca' Foncello un centro diagnostico ad alta specializzazione, mentre, con l'avvio della procedura di selezione del nuovo primario, è stato compiuto il primo passo per la creazione di un reparto autonomo di Chirurgia senologica. Già oggi, comunque, assicurano i responsabili, interventi chirurgici e medicazioni vengono eseguiti da personale dedicato a questo ambito. Inoltre, ogni paziente verrà affidata ad un operatore, che ne seguirà passo passo tutto il percorso, con il compito di organizzare visite ed esami e fonire eventuali spiegazioni. L'intero sistema, infine, viene coordinato da un apposito gruppo di lavoro.