Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In migliaia in diverse piazze del Veneto per guardare il "sole nero" in diretta

ECLISSI: TUTTI COL NASO ALL'INSÙ PER SEGUIRE IL FENOMENO

Si dovrà attendere il 2081 per vedere un'eclissi totale in Italia


 

TREVISO - Tutti col naso all'insù nonostante il cielo nuvoloso anche in Veneto e Friuli Venezia Giulia per l'evento dell'eclissi parziale di sole, spettacolo della Natura andato in scena tra le 9.30 e le 11.30 circa a Nordest. In Piazza dei Signori a Treviso, ma non solo, in molti si sono dati appuntamento per seguire le fasi di questo spettacolo della natura, reso raro dal fatto che coincideva con l'equinozio. In Prato della Valle, a Padova, un migliaio di persone, tra cui molte scolaresche, tutte attrezzate, hanno seguito lo svolgersi del fenomeno. Altro punto di osservazione, la Specola, dove c'è lo storico osservatorio che richiama la storia dell'astronomia galileiana. Anche a Verona, in Piazza Brà, molti alunni con gli insegnanti a seguire l'eclissi, richiamati anche dall'apposita iniziativa del locale circoli astrofili. A Venezia, tanti osservatori in Piazza San Marco, con la tradizione macchina fotografica puntata ad immortalare il passaggio della luna davanti al sole. La prossima eclissi con valori così elevati la potremo seguire soltanto nel 2026 e il buio totale sarà in Islanda. Per un'eclissi totale visibile in Italia bisognerà attendere il 2081.