Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Verona, “Siamo i numeri uno, la sfida del futuro è la sburocratizzazione"

ZAIA INAUGURA LA 49ª EDIZIONE DI VINITALY

Presente anche il governatore della Lombardia, Roberto Maroni


VERONA - “Siamo i numeri uno nel settore vitivinicolo e sono i numeri a confermarlo: il 18% della produzione nazionale, 27 mila aziende, 52 vini riconosciuti e il 33% dell’export nazionale per un valore di 1 miliardo e 670 milioni. Un patrimonio straordinario e un volano strategico per l’economia nazionale. Questo, però, è un settore che oggi prevede 70 adempienti burocratici dal campo al mercato, 20 diversi enti controllori e oltre mille pagine di codici e manuali che impegnano per oltre 100 ore al giorno i produttori. La sfida del futuro è la sburocratizzazione”. Con queste parole il presidente della Regione, Luca Zaia, è intervenuto all’inaugurazione della 49° edizione del Vinitaly che si è tenuta oggi a Verona. “In questi giorni – continua Zaia - si celebra un compleanno speciale: il 24 marzo 2010 infatti l’Amarone otteneva l’importante marchio DOCG che lo rende un’eccellenza assoluta insieme ad un altro vino, il Prosecco, che è leader per superficie coltivata. E il nostro impegno continua perché stiamo lavorando per permettere al Pinot Grigio di ottenere il riconoscimento, che garantirebbe competitività ad un altro prodotto identitario della nostra regione, dietro il quale ci sono storia e tradizione di un intero territorio”. “Sono orgoglioso – spiega il Presidente - che il Veneto possa vantare una fiera come questa, che è conosciuta in tutto il mondo e ringrazio di cuore tutte quelle persone, ed in particolare i più giovani, che hanno lavorato giorno e notte per garantire la perfezione dell’apertura di oggi”. “Il Veneto avrà – conclude il Governatore – un ruolo da protagonista all’Expo grazie anche alla stretta e strategica sinergia con la Regione Lombardia, che siamo certi darà grandi risultati anche dal punto di vista turistico”.