Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, il sindaco Manildo assicura: "Passo positivo, la firma entro Pasqua"

STESA LA BOZZA DEL PATTO SULLA SICUREZZA IN CITTÀ

Maggiore sinergia tra Prefettura, Comune e forze dell'ordine


TREVISO - Procede la costituzione di un patto per la sicurezza tra Prefettura, forze dell'ordine ed amministrazioni locali. L'organismo del ministero dell'Interno ha inviato la bozza dell'intesa al Comune di Treviso, che ora sta esaminando il testo. “Entro questa settimana o al massimo entro la prossima il documento verrà sottoscritto dai soggetti coinvolti”, assicura il sindaco Giovanni Manildo. Il patto, sollecitato proprio da Ca' Sugana, punta a rafforzare e migliorare il coordinamento nella gestione dell'ordine pubblico, ripartendo competenze e poteri, ma anche favorendo la colloborazione in questo campo tra i diversi enti. Tra i punti anche una più precisa definizione della partecipazione dei cittadini all'attività di prevenzione, per inserirla in una cornice istituzionale e non lasciarla appannaggio del fai da te. “La sicurezza si affronta chiarendo le competenze di ogni singolo attore e poi considerando quello che si può fare insieme – conferma il primo cittadino di Treviso -. Ora valuteremo i contenuti concreti di questa sinergia, al di là delle dichiarazioni di principio”.

Galleria fotograficaGalleria fotografica