Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

L'intervista a Marika Tesser, autrice-attrice dello spettacolo con Valentina Paronetto

I RETROSCENA DEL CONSUMO NELLO SPETTACOLO "MA NON È MICA COLPA MIA!"

Giovedì 25 marzo al Teatro Capovolto di Carbonera


Da ciò che mangiamo a ciò che indossiamo, passando per le tecnologie all'ultimo grido, irrinunciabili appendici della nostra quotidianità. Di negozio in negozio, magari con una tappa anche al fast food, Valentina Paronetto e Marika Tesser ci portano a passeggio per un centro commerciale, con lo spettacolo “Ma non è mica colpa mia!” di scena giovedì 26 marzo, alle 21.00, al Teatro Capovolto di Carbonera.

Lo spettacolo, promosso dalla Cooperativa Pace e Sviluppo, racconta con ironia la storia di due ragazze “con l'armadio pieno, ma a cui manca il vestito per la festa di fine anno”. Due ragazze che come tutti considerano lo shopping un piacevole svago senza tuttavia sapere cosa vi sia “dietro” ai prodotti che vedono sugli scaffali e che poi si portano a casa. Mano a mano, durante lo spettacolo, il velo che nasconde alcuni retroscena della produzione, fatta di sfruttamento o di utilizzo di sostanze nocive, si alzerà facendo scaturire qualche domanda sul senso di responsabilità di ciascuno di noi.

 

In alto il link audio dell'intervista a Marika Tesser

Per informazioni e prenotazioni www.teatrocapovolto.org