Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO: L'assessore comunale al sociale risponde ai ragazzi del Collettivo Ztl Wake Up

CASERMA PIAVE, MANFIO: "CHI NON RISPETTA I PATTI SI AUTOESCLUDE"

La giunta: "Avanti assieme allo IUAV con la progettazione partecipata"


TREVISO – “Andiamo avanti con la progettazione partecipata in collaborazione con l'Università Iuav di Venezia. Vogliamo che più interpreti siano presenti in questo laboratorio che è un'assoluta novità per Treviso. Ma chiunque non rispetta i punti della convenzione si autoesclude”.

A parlare è l'assessore al sociale del Comune di Treviso Liana Manfio, che senza indugi risponde ai ragazzi del Collettivo Ztl che hanno annunciato di essere pronti a tornare a occupare l'ex caserma Piave. I patti tra Cà Sugana e gli attivisti erano chiari, sostiene la giunta Manildo, e la strada intrapresa rimane la stessa che ha avuto il 21 febbraio scorso la prima attuazione pratica con l'incontro tra diverse associazioni, organizzatori, professionisti del settore e tecnici comunali.

Un laboratorio che è stato condotto dal professor Andrea Mariotto con l’obiettivo di constatare da un lato le potenzialità dell’area e dall'altro di comporre un quadro attendibile dei soggetti che possono contribuire a una trasformazione efficace o rispondente ai bisogni del quartiere e della città.

L'assessore Manfio ha dunque fatto intendere che chi non rispetterà i punti della convenzione, firmata anche dai ragazzi di Ztl, se ne assumerà le conseguenze. Come dire che se decideranno di occupare la caserma Piave, violando i patti, avranno deciso loro di rompere il dialogo. Inevitabile a quel punto la pioggia di denunce e, con ogni probabilità, lo sgombero.


Galleria fotograficaGalleria fotografica