Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO: L'assessore comunale al sociale risponde ai ragazzi del Collettivo Ztl Wake Up

CASERMA PIAVE, MANFIO: "CHI NON RISPETTA I PATTI SI AUTOESCLUDE"

La giunta: "Avanti assieme allo IUAV con la progettazione partecipata"


TREVISO – “Andiamo avanti con la progettazione partecipata in collaborazione con l'Università Iuav di Venezia. Vogliamo che più interpreti siano presenti in questo laboratorio che è un'assoluta novità per Treviso. Ma chiunque non rispetta i punti della convenzione si autoesclude”.

A parlare è l'assessore al sociale del Comune di Treviso Liana Manfio, che senza indugi risponde ai ragazzi del Collettivo Ztl che hanno annunciato di essere pronti a tornare a occupare l'ex caserma Piave. I patti tra Cà Sugana e gli attivisti erano chiari, sostiene la giunta Manildo, e la strada intrapresa rimane la stessa che ha avuto il 21 febbraio scorso la prima attuazione pratica con l'incontro tra diverse associazioni, organizzatori, professionisti del settore e tecnici comunali.

Un laboratorio che è stato condotto dal professor Andrea Mariotto con l’obiettivo di constatare da un lato le potenzialità dell’area e dall'altro di comporre un quadro attendibile dei soggetti che possono contribuire a una trasformazione efficace o rispondente ai bisogni del quartiere e della città.

L'assessore Manfio ha dunque fatto intendere che chi non rispetterà i punti della convenzione, firmata anche dai ragazzi di Ztl, se ne assumerà le conseguenze. Come dire che se decideranno di occupare la caserma Piave, violando i patti, avranno deciso loro di rompere il dialogo. Inevitabile a quel punto la pioggia di denunce e, con ogni probabilità, lo sgombero.


Galleria fotograficaGalleria fotografica