Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Sabato convegno promosso dall'Osservatorio del paesaggio Medio Piave

L'ACQUA, RISORSA PER LA VITICOLTURA E L'AMBIENTE INTERO

Sistemi di irrigazione ed esigenze idriche a confronto a San Polo


SAN POLO DI PIAVE - Si parte dalla viticoltura, ma il tema tocca la ben più ampia questione della sostenibilità ambientale e dell'impatto sull'ecosistema delle attività umane. Non solo, da un corretto uso delle acque e dalla loro valorizzazione dipende la qualità della vita del territorio. L'acqua si conferma sempre elemento vitale per l'uomo, per l'ambiente, per l'economia. All'indomani della giornata mondiale indetta dall'Onu su questa preziosissima risorsa, l'Osservatorio del paesaggio Medio Piave organizza un convegno intitolato "L'utilizzo dell'acqua nella coltivazione della vite". Sabato 28 marzo, a partire dalle 9, nella sala teatrale Don Bosco di via Mioni 6, a San Polo di Piave, esperti ed amministratori si confronteranno in particolare sulle esigenze indriche di questa pianta, sulla gestione dell'acqua nei vigneti e sui diversi metodi di irrigazione disponibili.
I lavori si apriranno con gli interventi del sindaco di San Polo di Piave, Diego Cenedese, di Graziano De Biasi e di Giuseppe Dalla Torre, rispettivamente presidente e direttore dell'Osservatorio. Annunciata anche la presenza del presidente della Regione Luca Zaia.
Poi, nella parte più tecnico-scientifica, il professor Angelo Costacurta, ex direttore dell'Istituto per la viticoltura di Susegana, sintetizzerà le necessità idriche della vite, mentre Diego Tomasi illustrerà le tecniche per la gestione dell'acqua tra i filari e gli effetti sulla produzione. Mauro Pasqualato, infine, metterà a confronto pregi e svantaggi dei vari sistemi di irrigazione oggi disponibili.
Sono previsti, inoltre, interventi di Lodovico Giustiniani, presidente di Confagricoltura di Treviso, Giuseppe Facchin, della Cia, Walter Feltrin, di Coldiretti Treviso, di Alvise Lucchetta e Giuseppe Romano, rispettivamente direttore del Genio Civile e presidente del Consorzio di Bonifica Piave, di Vanna Funes dell'Ordine degli agronomi e forestali di Treviso e ancora di Angelo Costacurta, in qualità di consigliere dell'Accademia italiana del vino e della vite.
Sullo sfondo, la realtà del Piave con le sue acque benefiche e le problematiche relative all'utilizzo delle stesse, di cui il settore viticolo è uno degli esempi più evidenti. E naturalmente, la finalità ultima di promuovore il territorio attraverso il turismo e l'economia.