Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La vicenda che vedeva indagato l'ex questore si è chiusa: nessun illecito

NESSUNA CORRUZIONE: ARCHIVIATO IL CASO DI CARMINE DAMIANO

"Esco a testa alta: non c'è stato nessun comportamento censurabile".



TREVISO
- Il gip del Tribunale di Treviso Silvio Maras ha archiviato la posizione dell'ex questore Carmine Damiano in relazione all'inchiesta relativa alla società di
sorveglianza `Nes´. La richiesta di archiviazione era stata avanzata dal sostituto procuratore Massimo De Bortoli che ha indagato sulla vicenda.

“Con questa decisione - ha commentato Damiano – vengono chiariti nel miglior modo possibile tutti i risvolti legati ad un'indagine approfondita. Mi sento di ringraziare tanto la Procura trevigiana quanto i giudici per la serietà e la competenza dimostrate. Emerge con chiarezza che non v'è stato, da parte mia, alcun comportamento censurabile, esco definitivamente da questa vicenda a testa alta soprattutto perché, da servitore dello Stato per oltre 38 anni, ho fatto della legalità il mio stile di vita”.

L'inchiesta, sull'ipotesi di corruzione, era stata avviata in relazione ad un contratto di consulenza sottoscritto da Damiano con la Nes, un'azienda di vigilanza controllata dal gruppo Compiano.
Gli inquirenti sosteneveano che Carmine Damiano, nel novembre 2012 (ovvero un mese prima di andare in pensione), avrebbe sottoscritto con la North East Services un contratto di consulenza che prevedeva, oltre a compensi in denaro, l'affitto di un appartamento in centro storico e l'utilizzo di un'Audi A8.

Un totale di 50 mila euro tra retribuzione e benefit. Secondo la tesi accusatoria, poco prima di essere “ingaggiato”, Damiano avrebbe firmato di proprio pugno un documento col quale dichiarava la completa regolarità dell'attività svolta dalla Nes che lo stesso Damiano aveva più volte attaccato in merito alle irregolarità del trasporto valori.