Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

NovitÓ di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In manette il 59enne di Lovadina Giuliano Zolini: disposto l'obbligo di firma

PICCHIA LA COMPAGNA E MINACCIA I CARABINIERI: ARRESTATO

Era giÓ stato condannato per aver perseguitato una psicologa del carcere


TREVISO – (gp) Dopo una serie di condanne già rimediate in primo grado, Giuliano Zolini c'è ricascato. Il 59enne di Lovadina, dopo aver picchiato la convivente e minacciato i carabinieri intervenuti per sedare l'ennesima lite familiare, è finito in manette per l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale. Processato per direttissima ieri mattina, difeso dall'avvocato Andrea Zambon l'uomo ha riottenuto la libertà con l'obbilgo di presentazione alla polizia giudiziaria per tre vole alla settimana. L'udienza è stata rinviata al prossimo 5 maggio, giorno in cui il 59enne al pronunciamento della sentenza. Stando a quanto ricostruito dai carabinieri, Zolini al culmine di un diverbio con la compagna avrebbe iniziato ad alzare le mani. I militari, ricevuta la chiamata di quanto stava accadendo, si sono precipitati nell'abitazione di Spresiano. Alla vista dei militari, Zolini avrebbe spostato il mirino della sua ira contro di loro. Brandendo un coltello da cucina, lo avrebbe puntato contro i carabinieri minacciandoli. Dopo qualche minuto di trattative, il 59enne è stato disarmato e condotto in caserma per essere arrestato. Zolini non era un volto sconosciuto alle autorità. A fine ottobre era stato infatti condannato per stalking per aver perseguitato la psicologa del carcere di Treviso, di cui si sarebbe invaghito nel corso di una precedente detenzione nella casa circondariale trevigiana.