Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Col San Martino, taglio del nastro con il Prefetto Marrosu e Leonardo Muraro

INAUGURATA LA PIÙ ANTICA MOSTRA DELLA PRIMAVERA DEL PROSECCO

Colline del Conegliano Valdobbiadene candidate a patrimonio Unesco


FARRA DI SOLIGO - È la più antica mostra della Primavera del Prosecco, ed è stata battezzata oggi pomeriggio in piazza Rovere a Col San Martino dall’annuncio del presidente della Provincia, Leonardo Muraro: «Nei giorni scorsi l’architetto Leopoldo Saccon ha consegnato il dossier per la candidatura a Patrimonio dell’Umanità Unesco delle colline del Conegliano Valdobbiadene. Entro l’estate, sarà consegnato al governo, per la candidatura vera e propria». Un passo importante per la promozione di un territorio che ha fatto del Prosecco cultura: «I viticoltori non abbiano paura. Questa candidatura significa maggiore valorizzazione per il territorio, è una garanzia per il prodotto e una tutela contro eventuali antagonisti commerciali, che affronteremo nei prossimi anni». La Mostra dedicherà alla candidatura Unesco del paesaggio del Prosecco Superiore una serata specifica: quella di mercoledì 1 aprile, alle 20.30 nei locali di Piazza Rovere. Interverrà, tra gli altri, l’architetto Leopoldo Saccon, responsabile operativo della candidatura. Durante l’inaugurazione di oggi, alla presenza tra gli altri del Prefetto Maria Augusta Marrosu e dello scultore dell’Expo 2015 Carlo Balljana, è stato consegnato come da tradizione il Premio Enrico Giotto, andato all’azienda agricola Moro Sergio. La Mostra proseguirà oggi dalle 10 alle 24, e ogni giorno fino al 19 aprile. Per restare aggiornati sugli eventi collaterali e sulle serate a tema proposte, da quest’anno la Mostra oltre che su Facebook è anche su Twitter, dove è stato coniato appositamente l’hashtag #lacinquantanovesima.

Galleria fotograficaGalleria fotografica