Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il Cupla: "Molti rinunciano per la burocrazia legata all'obbligo dell'Isee"

GLI OVER 70 TREVIGIANI NON PRENDONO PIÙ L'AUTOBUS GRATIS

In un anno gli abbonamenti agevolati passati da 9mila a mille


TREVISO - Gli abbonamenti gratuiti agli autobus sono crollati da 9mila a un migliaio nell'ultimo anno. A denunciare il fenomeno è il Cupla di Treviso, il Comitato unitario dei pensionati del lavoro autonomo, che rappresenta oltre 80mila ex artigiani, commercianti e agricoltori della provincia.
Secondo il presidente Giovanni Borsato, le ragioni di questo elevato abbandono stanno nelle complicazioni burocratiche e nei costi del nuovo meccanismo per ottenere gli sconti sui biglietti, in particolare nell'obbligo a presentare l'Isee per certificare il redditto del nucleo familiare: “Gli 8mila che hanno rinunciato – ribadisce Borsato -, non è perchè possono contare su una condizione economica privilegiata. Molti non vogliono presentare il modello Isee, alcuni hanno persino difficoltà a racimolare la documentazione per compilare il modello”. Fino al recente passato tutti gli over 70 potevano richiedere l'abbonamento per salire gratis sui mezzi della rete urbana del capoluogo e di altri nove comuni dell'hinterland, semplicemente presentando un documento di identità e pagando 6 euro, il costo della tessera triennale. L'anno scorso, un accordo tra Mom, le dieci amministrazioni municipali interessate e i sindacati Cgil, Cisl e Uil ha stabilito l'introduzione di fasce differenziate a seconda, appunto, dei paramentri Isee: fino a 16mila euro annui gli ultrasettantenni viaggiano gratis, al di sopra di questa soglia il prezzo è di 50 euro. Costi che però, accusano i vertici del Cupla, scoraggiano molti aventi diritto dall'usufruire del servizio. “E’ una politica che allontana l’anziano al trasporto pubblico”, rincara Borsato. La controproposta dell'organizzazione consiste in un leggero aumento della tessera a 15-10 euro l'anno, per tutti, senza dover ricorrere all'Isee, per le corse al di fuori delle ore di massimo afflusso di pendolari. “Sarebbe un provvedimento che riavvicinerebbe l’utenza al servizio di trasporto pubblico e sicuramente porterebbe maggiori risorse alle casse comunali” insiste il leader del Cupla provinciale.