Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND È IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE È IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerà l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Prima una ricognizione in auto, poi il test vero e proprio lungo il tracciato di 59 km

CONTADOR E BASSO, SOPRALLUOGO A SORPRESA A VALDOBBIADENE

I due campioni hanno provato la crono del prossimo Giro d'Italia


I campioni con Isidoro RebuliVALDOBBIADENE - Sopralluogo a sorpresa sulle colline di Valdobbiadene per Alberto Contador e Ivan Basso. Stamane i due ciclisti del team Tinkoff-Saxo hanno percorso due volte i 59,2 km della Cronometro Individuale intitolata a Nani Pinarello, 14ª tappa del Giro d’Italia, la più attesa e considerata da molti quella che deciderà la classifica finale. Prima i due ciclisti hanno fatto la ricognizione in auto. Telecamera alla mano, hanno ripreso kilometro dopo kilometro l’intero tracciato ammirandone gli spettacolari paesaggi e analizzando i tratti stradali, l’asfalto, l’ampiezza della careggiata. Il percorso è stato giudicato in buone condizioni, ben tenuto e quindi privo di particolari insidie.
Contador e Basso hanno poi inforcato le loro biciclette e hanno affrontato sui pedali il tracciato. La difficoltà più grande è trovare il giusto equilibrio tra la prima parte, tutta pianeggiante, e la seconda che affronta i saliscendi delle colline.
Con più di un’ora di pedalata questa cronometro si farà sentire sulle gambe dei corridori: forma fisica e capacità di dosare bene le forze saranno decisive. Tecnicamente i due corridori hanno giudicato il tratto da Col San Martino a Valdobbiadene come il più duro da affrontare, una parte che potrebbe portare i veri stacchi tra i corridori e influenzare così la classifica finale.Prima di lasciare Valdobbiadene i due atleti non hanno rinunciato ad un brindisi benaugurale in compagnia del Presidente del Comitato Tappa Isidoro Rebuli e del Sindaco di Valdobbiadene Luciano Fregonese, autografando il Magnum di Prosecco Superiore che verrà messo all’asta dal Comitato per sostenere iniziative a scopo benefico. Anche questo sopralluogo conferma la bellezza di questa tappa, che il 23 maggio attraverserà un territorio ricco di fascino e storia, e il suo ruolo determinante in classifica. Si preannuncia una bella sfida attesa e acclamata da migliaia di spettatori.