Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Prima una ricognizione in auto, poi il test vero e proprio lungo il tracciato di 59 km

CONTADOR E BASSO, SOPRALLUOGO A SORPRESA A VALDOBBIADENE

I due campioni hanno provato la crono del prossimo Giro d'Italia


I campioni con Isidoro RebuliVALDOBBIADENE - Sopralluogo a sorpresa sulle colline di Valdobbiadene per Alberto Contador e Ivan Basso. Stamane i due ciclisti del team Tinkoff-Saxo hanno percorso due volte i 59,2 km della Cronometro Individuale intitolata a Nani Pinarello, 14ª tappa del Giro d’Italia, la più attesa e considerata da molti quella che deciderà la classifica finale. Prima i due ciclisti hanno fatto la ricognizione in auto. Telecamera alla mano, hanno ripreso kilometro dopo kilometro l’intero tracciato ammirandone gli spettacolari paesaggi e analizzando i tratti stradali, l’asfalto, l’ampiezza della careggiata. Il percorso è stato giudicato in buone condizioni, ben tenuto e quindi privo di particolari insidie.
Contador e Basso hanno poi inforcato le loro biciclette e hanno affrontato sui pedali il tracciato. La difficoltà più grande è trovare il giusto equilibrio tra la prima parte, tutta pianeggiante, e la seconda che affronta i saliscendi delle colline.
Con più di un’ora di pedalata questa cronometro si farà sentire sulle gambe dei corridori: forma fisica e capacità di dosare bene le forze saranno decisive. Tecnicamente i due corridori hanno giudicato il tratto da Col San Martino a Valdobbiadene come il più duro da affrontare, una parte che potrebbe portare i veri stacchi tra i corridori e influenzare così la classifica finale.Prima di lasciare Valdobbiadene i due atleti non hanno rinunciato ad un brindisi benaugurale in compagnia del Presidente del Comitato Tappa Isidoro Rebuli e del Sindaco di Valdobbiadene Luciano Fregonese, autografando il Magnum di Prosecco Superiore che verrà messo all’asta dal Comitato per sostenere iniziative a scopo benefico. Anche questo sopralluogo conferma la bellezza di questa tappa, che il 23 maggio attraverserà un territorio ricco di fascino e storia, e il suo ruolo determinante in classifica. Si preannuncia una bella sfida attesa e acclamata da migliaia di spettatori.