Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La vernice sabato 11 aprile alle 14.00 nella biblioteca comunale

LE OPERE DI AUGUSTO BELL╚ IN MOSTRA A PREGANZIOL

Molti lavori esposti, a cura dall'architetto Mario Gemin


PREGANZIOL - Sabato 11 alle 14,00 si inaugura la mostra delle opere di Augusto Bellè, curata dall’arch. Mario Gemin, nella biblioteca del Comune di Preganziol, in Piazza Ronfini 1. La mostra rimarrà aperta tutto il mese di aprile.
Augusto Bellè, ingegnere, pittore, scultore, studioso della natura. Potranno essere ammirati alcuni dei suoi numerosi lavori, in particolare di grafica, dalla cui tecnica era maggiormente attratto.
Stupisce la sua poliedrica espressione artistica. Nell’ammirare le sue acqueforti, sia per i soggetti sia per la nitidezza, gli si legge l’animo intriso di antica poesia. E ancora il suo animo traspare dai colori dei suoi oli, vividi e puliti. La cura nell’esecuzione di lavori in legno e in pietra raggiunge la perfezione. Appassionato e attento osservatore della natura, la conoscenza del cielo, della roccia, del mare, delle piante, unita al dono di governare con senno il bulino, gli hanno permesso di trasmettere sulle incisioni la sua sapienza. I suoi lavori vanno goduti anche nell’ammirare la perfezione tecnica dettata dall’elevato contenuto dell’animo, se si guardano cogliendone la compiutezza. I suoi pensieri riportati in prosa alla grafica, scaturiscono dal vivido ricordo di quei momenti della sua giovinezza. Sono di lieve, aerea bellezza, ricordano il suo essere semplice ma erudito. Sapiente maestro.
Sono orgoglioso di essergli stato amico per la vita. (Paolo Pilla)