Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Silea, focolai spenti, il sindaco Silvano Piazza pronto a rilevare l'area

E' ANDATA DESERTA L'ASTA PER LA CESSIONE DELLA "CHIARI E FORTI"

Tra qualche giorno sopralluogo di liquidatore e legale rappresentante


SILEA - Era previsto e prevedibile. Nessun colpo di scena dall'asta giudiziaria che in mattinata si è svolta a Roma: l'udienza per la cessione del Molino Toso, l'edificio dell'area "Chiari e Forti" di Silea andato semidistrutto dal furioso incendio di martedì scorso, è andata deserta. La base dell'asta, la terza che si è svolta finora, era fissata a 9 milioni e centomila euro. Il liquidatore, Ireneo Baratta, ed il legale rappresentante di "Silea parco", società che detiene ora la proprietà dell'area, svolgeranno la prossima settimana, in compagnia con il commissario giudiziale, Paola Matrundola, un sopralluogo per rivalutare il valore dell'immobile anche alla luce dell'incendio che lo ha devastato: le fiamme, le cui cause sono ancora al vaglio degli inquirenti, hanno incenerito sei piani e quattordici cisterne di legno che si trovavano all'interno della struttura, ridotta ora ad un guscio vuoto. Gli ultimi focolai dell'incendio sono stati spenti ieri mentre stamani si è svolto un nuovo sopralluogo da parte degli investigatori del nucleo di polizia giudiziaria dei vigili del fuoco. Proseguono anche gli accertamenti dei carabinieri che stanno cercando di dare un volto ai tanti sbandati e graffitari che gravitavano nell'area del dismesso distretto industriale. Qualcuno, si sospetta, potrebbe aver notato qualche strano movimento martedì pomeriggio.