Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

NovitÓ di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Silea, focolai spenti, il sindaco Silvano Piazza pronto a rilevare l'area

E' ANDATA DESERTA L'ASTA PER LA CESSIONE DELLA "CHIARI E FORTI"

Tra qualche giorno sopralluogo di liquidatore e legale rappresentante


SILEA - Era previsto e prevedibile. Nessun colpo di scena dall'asta giudiziaria che in mattinata si è svolta a Roma: l'udienza per la cessione del Molino Toso, l'edificio dell'area "Chiari e Forti" di Silea andato semidistrutto dal furioso incendio di martedì scorso, è andata deserta. La base dell'asta, la terza che si è svolta finora, era fissata a 9 milioni e centomila euro. Il liquidatore, Ireneo Baratta, ed il legale rappresentante di "Silea parco", società che detiene ora la proprietà dell'area, svolgeranno la prossima settimana, in compagnia con il commissario giudiziale, Paola Matrundola, un sopralluogo per rivalutare il valore dell'immobile anche alla luce dell'incendio che lo ha devastato: le fiamme, le cui cause sono ancora al vaglio degli inquirenti, hanno incenerito sei piani e quattordici cisterne di legno che si trovavano all'interno della struttura, ridotta ora ad un guscio vuoto. Gli ultimi focolai dell'incendio sono stati spenti ieri mentre stamani si è svolto un nuovo sopralluogo da parte degli investigatori del nucleo di polizia giudiziaria dei vigili del fuoco. Proseguono anche gli accertamenti dei carabinieri che stanno cercando di dare un volto ai tanti sbandati e graffitari che gravitavano nell'area del dismesso distretto industriale. Qualcuno, si sospetta, potrebbe aver notato qualche strano movimento martedì pomeriggio.