Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Appuntamento per sabato 18 aprile con il candidato alle regionali Jacopo Berti

"TREVISO AMBIENTE TOUR": IL M5S IN VIAGGIO NELL'ALTA MARCA

Presenti anche i Portavoce del M5S al Parlamento Italiano ed Europeo



TREVISO
- In vista delle prossime elezioni regionali, il Movimento 5 Stelle ha organizzato per sabato prossimo, 18 aprile, un unico e inedito tour che percorrerà l’Alta Marca trevigiana fino all’area della Pedemontana del Grappa e che vedrà partecipi, assieme ad attivisti e cittadini, i Portavoce al Parlamento italiano ed europeo (Cappelletti, Brugnerotto, D'Incà, Girotto, Cozzolino, Spessotto, Benedetti, Endrizzi, Catalfo, Taverna, Mannino, Crimi e Zullo), ma soprattutto il candidato governatore Jacopo Berti con i candidati consiglieri della provincia di Treviso.

Dissesti, opere di discutibile utilità ma dal grande impatto ambientale, inquinamento diffuso, erosioni fluviali, mala gestione del territorio sono soltanto alcuni dei temi che verranno trattati durante questa visita che interesserà ben 7 comuni, che emblematicamente simboleggiano problemi noti e diffusi nell’intera area trevigiana.


Il tour farà la sua prima tappa a Pederobba, dove si parlerà, insieme al Comitato “Arianova”, del cementificio, già sotto la lente d’ingrandimento per la sua attività intensiva e per il probabile legame tra questa azienda e l’aumento di tumori in zona, ma anche delle nuove cave d’argilla e del futuro centro commerciale. Partenza poi per Montebelluna dove si discuterà della cattiva gestione del sito archeologico di Posmon. Verso le 10:40 sarà la volta di Spresiano, per una visita all'impianto di smistamento rifiuti di Contarina. Il territorio spresianese è anche sede di ulteriori criticità, come lo svincolo della nuova Pedemontana Veneta, la cava Mosole e l’omonimo velodromo in progettazione, contro il quale da tempo si battono molti cittadini attivi locali.


Verso l’ora di pranzo si attraverserà il Piave, dove si farà il punto proprio sulla gestione del fiume: escavazioni di ghiaia più o meno mascherate da opere di regimazione idraulica, deposito abusivo di rifiuti, iper-sfruttamento idrico, scarico d’acque reflue, sono solo alcune delle ferite aperte sul suo corso.

Alle ore 13:30 tappa a Vittorio Veneto, dove Berti e gli altri Portavoce avranno la possibilità di capire come quest’area, che è un gioiello storico, possa andare probabilmente compromessa da opere come il traforo di S. Augusta, ma anche per la distruzione del torrente Meschio, già noto per la presenza di cromo esavalente e per le cementificazioni impazzite, caratterizzate da costi esorbitanti (si parla di 60 mln di euro).

Un’ora più tardi il tour toccherà anche il Quartier del Piave presso la frazione di Soligo di Farra, dove al centro della discussione ci saranno la monocoltura estensiva del Prosecco e l’uso di pesticidi, da anni cavallo di battaglia dei 5 stelle locali e del WWF a causa del loro impiego sistematico, e la situazione di dissesto idrogeologico, a cui sono soggetti ben due terzi del territorio collinare e montuoso dell’Alta Marca, e di cui tanto si è discusso dopo i disastri che colpirono Refrontolo nell’estate 2014.


Ultima tappa e arrivo del viaggio, previsto alle 16.30, sarà l’estremità occidentale della provincia, a Borso del Grappa, scenario di un altro scempio ambientale: il Traforo del Monte Grappa, cima sacra alla patria, messo in cantiere da una politica asservita agli affari e agli interessi privati, con un grave handicap di tutela del territorio e valorizzazione dei luoghi di interesse paesaggistico e storico. Si parlerà poi anche della cementificazione dell'area, località che vanta 15.000/20.000 presenze all’anno di turisti, attirati dalla possibilità di praticare il volo libero o altre attività sportive. L’amministrazione però, anziché potenziare l'afflusso turistico, autorizza proprio in prossimità della zona di atterraggio del volo libero, a Semonzo, una nuova lottizzazione commerciale trascurando così di fatto anche la cura del suolo agricolo.


Al fine quindi di richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sulla devastazione del territorio, il candidato Jacopo Berti sarà protagonista di un lancio con il parapendio dal Monte Grappa.


Punto di arrivo della giornata sarà Piazza Paradiso dove, in occasione della “Giornata Mondiale della Terra”, verrà messo a dimora un albero, quale simbolo di uno sviluppo sostenibile e di una rinascita della terra veneta.