Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

NovitÓ di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Due serate organizzate dalla ricercatrice Giorgia Miazzo

CANTI E STORIE IN "TALIAN" PER RISCOPRIRE LE RADICI DEI VENETI BRASILIANI

Rivive la storia e la cultura delle famiglie emigrate in ParanÓ


VICENZA - Sabato 11 aprile, nel piccolo e incantevole paesino di Zovencedo, tra le colline vicentine, e domenica 12 aprile, nell’accogliente comune di Schiavon, sono state dedicate due serate all’emigrazione veneta in Brasile. Ha organizzato l’evento e presentato la dottoressa Giorgia Miazzo, che da anni si dedica a ricerche sull'emigrazione veneta nel mondo, illustrando il complesso percorso dei nostri corregionali espatriati già dalla fine del XIX secolo e descritto nelle sue opere “Cantando in Talian”, pubblicate un anno fa e già alla seconda edizione, dove racconta la storia degli oriundi e offre l’opportunità di imparare il talian, idioma veneto parlato ancora oggi da più un milione di persone nel sud del Brasile. E' stata una serata per ricordare quanto i veneti-brasiliani sono legati alla nostra terra, con ospiti d’eccezione, arrivati dalla lontana città brasiliana di Cascavel, nel Paranà. L’amore per la patria d’origine e il desiderio di tornarci è stato il comune denominatore che li ha spinti a portare in Veneto la loro passione. La compagnia teatrale “Ladri di Cuori”, composta da più di venti artisti, ha presentato la storia della nostra emigrazione con balli e costumi tipici degli antenati accompagnati dalla descrizione della storia di una famiglia emigrata oltre cinquant'anni fa. Sono stati due momenti interessanti e gioiosi, con danze divertenti, che hanno contagiando il pubblico, ma anche molto toccanti, ed è stato piacevole intrattenersi poi con loro per condividere e poter conoscere di più questi amici italo-brasiliani che amano e rispettano la nostra terra spesso più di noi. L'organizzatrice ringrazia tutti coloro che hanno condiviso queste serate originali trascorse con persone semplici e molto speciali.