Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dal sindacalista anche l'invito ai Comuni a non cedere le quote di Ascopiave

"METTIAMO ORDINE NELLE PARTECIPATE, PRIMA DI TAGLI INDISCRIMINATI"

L'appello del segretario provinciale della Cgil Giacomo Vendrame


TREVISO - Sono 54 le società partecipate da comuni ed enti pubblici in provincia di Treviso. Società di varia natura, con funzioni ed bilanci molto variegati. Per questo il segretario generale della Cgil trevigiana invita le amministrazioni a mettere ordine al più presto, prima che si abbattano tagli decisi dal governo centrale.
Ci sono consorzi, in totale 11, dal settore rifiuti alla promozione turistica, dieci fondazioni attive in campo culturale e sociale e soprattutto 26 realtà di vario tipo. E' la giungla delle società a partecipazione pubblica della Marca, secondo un'elaborazione curata dalla Cgil di Treviso, in base ai dati del cosiddetto Rapporto Cottarelli. Dati riferiti al 2012 e dunque non aggiornatissimi: proprio il problema di una maggior trasparenza è il primo punto messo in luce dal sindacato. L'utile complessivo della 26 società di natura più variegata ammonta a olte 514 mila euro, ma emergono alcuni casi di rosso come i 343mila euro di perdita dell'Azienda per l'edilizia economica e popolare di Castelfranco o i 122mila euro registrati dalla Miani Park, srl che gestisce l'omonimo parcheggio di Treviso. A queste si aggiungono anche realtà, con una dimensione più industriale, come Ascopiave, le società idriche Sisp, Ats e Sile Piave, quela attive nel settore dei rifiuti come Savno e Contarina e la Mom, l'azienda unica del trasporto pubblico locale.
Per Giacomo Vendrame occorre avviare un tavolo provinciale con tutti i soggetti interessati per valutare quali società svolgono un servizio utile per il territorio, anche al di là del ritorno economico, e quali invece sono ormai poco più che scatole vuote, fonte di spesa per il mantenimento dell'apparato di gestione.
Vendrame invita anche i sindaci soci a riflettere con attenzione sulla volontà di dismettere le quote di Ascopiave in possesso dei comuni.