Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Indagine della Gdf, trevigiano procacciava clienti per una finanziaria svizzera

INVESTIMENTI NON AUTORIZZATI, PROMOTORE FINANZIARIO NEI GUAI

Sono 18 i professionisti sospesi su ordinanza della Procura di Firenze


TREVISO - C'è anche un promotore finanziario di Fontanelle tra i diciotto professionisti colpiti da ordinanze di misura interditiva temporanea dalla professione firmate dal gip di Firenze Angelo Pezzuti su richiesta della procura fiorentina. Le misure giungono in seguito agli accertamenti del nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Firenze. I professionisti sono tutti indagati per l'ipotesi di reato di abusivismo. Secondo gli accertamenti condotti dalle fiamme gialle, coordinate dal sostituto procuratore Giuseppe Ledda, i 18 promotori finanziari, iscritti all'albo unico dei promotori finanziari, oltre a svolgere regolarmente la loro attività su mandato di istituti di credito italiani con sedi a Firenze, Prato, Pisa, Arezzo, Livorno, Treviso, Venezia, Pavia, Alessandria, Cuneo e Reggio Emilia, procacciavano anche clienti interessati ad investire attraverso una finanziaria svizzera non autorizzata a svolgere attività in Italia.