Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ospite da Migò il direttore della comunicazione e dei Musei del Cavallino

ANTONIO GHINI AL PANATHLON: "VI SPIEGO IL FASCINO DELLA FERRARI"

"Nella squadra di Formula 1 quest'anno si respira un'aria nuova"


TREVISO -  Antonio Ghini è stato ieri sera ospite da Migò del Panathlon di Treviso per presentare il suo nuovo libro Dal detersivo alla Ferrari, 100 modi di comunicare. Immagini e filmati a corredo di una serata tutta all’insegna delle Rosse: Ghini è stato alla direzione della comunicazione della Renault e dal 1993 della Ferrari, oggi è consulente di comunicazione in Ferrari per la direzione di The Official Ferrari Magazine, il giornale dell’azienda, e dei due musei di Maranello e Modena. Mondiale di F1: la Rossa è tornata competitiva. Durerà?
"Fare previsioni non tocca certo a me, posso dire di essere testimone dell’entusiasmo e della determinazione della squadra, rinnovata ma non rivoluzionata, guidata da Maurizio Arrivabene. C’era bisogno di chi avesse rigore manageriale, conoscenza profonda della F1 e passione genuina, tipica dei ferraristi. Poi le incognite non mancano, basti vedere le difficoltà delle Red Bull, che sembravano inavvicinabili. La tecnologia e gli spaventosi investimenti che richiede, senza le prove su pista servono infatti simulazioni complicatissime, rende effimero ogni risultato. Oggi le Mercedes sono davanti a tutti ma è bello constatare che noi siamo coloro che le stanno più vicini."
Alonso se ne sia andato un po’ troppo presto? "Le storie d’amore spesso finiscono se non si realizzano i sogni fatti. Ed il sogno l’avevano fatto sia la Ferrari che Alonso, ragazzo straordinario, ma se la squadra non è più in grado di fornirti la macchina vincente meglio per tutti tentare altre strade. Per ora la Mc Laren-Honda è molto acerba, ma visti i nomi la strada la troveranno. Vettel invece ha portato l’entusiasmo del nuovo arrivato, il suo piacere di far parte di un team magico come questo. E bene anche Raikkonen, stupenda la sua partenza in Cina. Del resto stiamo parlando di due campioni del mondo."

Nella foto Ghini (a destra) assieme al presidente del Panathlon Andrea Vidotti.