Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Increduli i genitori, le violenze quando lei faceva da baby-sitter ai cuginetti

ABUSI SULLA NIPOTE 12ENNE: LO ZIO ORCO CONDANNATO A 5 ANNI

La vittima ha raccontato la sua vicenda ad una psicologa a scuola


TREVISO - Approfittava dei momenti in cui rimaneva solo con la nipote, impegnata a fare da baby sitter ai suoi cuginetti, per abusare sessualmente di lei: prima semplice avances, palpeggiamenti, poi rapporti sessuali completi. La vittima di queste attenzioni morbose aveva appena 12 anni quando cominciarono gli abusi. L'autore, un 36enne straniero, D.S., era lo zio: una persona legatissima alla sua famiglia, il marito della sorella di suo padre. L'uomo, dopo un'indagine partita nel febbraio del 2014, è stato condannato nel marzo scorso in rito abbreviato a 5 anni di reclusione per violenza sessuale plurima nei confronti della giovane, ora 15enne, e per tentata violenza per alcuni episodi che vedrebbero come vittima delle sue attenzioni la sorellina della ragazza, anche lei minore di 14 anni. A condurre l'indagine è stata la squadra mobile di Treviso ed i colleghi della polizia giudiziaria del tribunale. Fondamentale, perchè la verità venisse a galla, è stato un incontro svolto nell'istituto scolastico frequentato dalla ragazza che era dedicato ad un progetto di educazione all'affettività. La giovane, schiacciata dal peso di quel segreto, decise di raccontare quanto le stava accadendo alla psicologa e psicoterapeuta Orietta Sponchiado che ha poi interessato del caso la polizia.Al centro Enrico Biasutti ed Orietta Sponchiado