Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Protocollo d'intesa tra associazioni dell'artigianato, Comuni e sindacati

OLTRE 27MILA I LAVORATORI IRREGOLARI NELLA MARCA

Studio di Confartigianato: l'economia sommersa vale 270 milioni


TREVISO - Sono circa 27mila i lavoratori del sommerso nel Trevigiano. A fare i conti è la Confartigianato della Marca: nel calcolo sono computati sia le attività autonome abusive, sia i dipendenti in nero di aziende regolari, i pensionati o i cassaintegrati che arrotondano fuori busta, i dipendenti pubblici che svolgono un secondo lavoro, i giovani non contrattualizzzati.  Stimando circa 10-11mila euro di evasione fiscale e contributiva per ciascuno, il valore complessivo di questa economia parallela si aggirerebbe intorno ai 270 milioni di euro all'anno. Gli "irregolari" si concentrano soprattutto nell'edilizia, nella gestione di parchi e giardini, nel settore dei servizi alle persona e nei tasporti. Il fenomeno è stato accuito dalla crisi. La Confartigianato provinciale, insieme a Cna e Casartigiani, ha sottoscritto un protocollo d'intesa con Cgil, Cisl e Uil e l'Associazione dei Comuni della Marca, per promuovere una campagna di sensibilizzazione sul tema e avviare dei punti dove raccogliere segnalazioni in materia.