Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Circa una ventina in provincia gli accordi tra Amministrazioni e Fiamme Gialle

FURBETTI DELLE DICHIARAZIONI ALTOLĄ, ACCORDO TRA FINANZA E SAN BIAGIO

Cappelletto: "Con tagli e crisi dobbiamo agevolare chi č in reale necessitą"


SAN BIAGIO DI CALLALTA - Giro di vite sui furbetti delle autocertificazioni a San Biagio di Callalta. E’ stato firmato stamani un protocollo d’intesa tra l’amministrazione comunale del comune e la Guardia di Finanza Provinciale che riguarda il coordinamento dei controlli sulla posizione reddituale e patrimoniale dei cittadini che beneficiano di prestazioni sociali agevolate. Lo scopo è quello di verificare l’esistenza dei requisiti dei beneficiari su cui emergano dubbi sulla veridicità di quanto dichiarato. Stop, insomma, alle concessioni di contributi o di riduzioni delle bollette riservate alle classi più indigenti quando magari si circola con vetture di grossa cilindrata e si esibisce un tenore di vita ben diverso.
Un accordo importante in un momento storico come quello attuale in cui, se da una parte i fondi destinati al sociale risultano ridotti dalla spending review, dall’altra proprio a causa della crisi emergono le nuove povertà e le situazioni di difficoltà nel far quadrare i conti non solo per i cittadini stranieri.
Sono già una ventina gli accordi di questo genere firmati con altre amministrazioni comunali della Marca. Non sono così numerosi i casi di furbetti o finti invalidi nella provincia di Treviso, quello che emerge è soprattutto la pratica di omettere di dichiarare depositi o conti che se conteggiati correttamente escluderebbero dalle fasce reddituali più basse.
A firmare il protocollo d'intesa il sindaco di San biagio di Callalta, Alberto Capelletto e il comandante provinciale della Guardia di Finanza, il tenente colonnello Massimo Dell'Anna.