Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, il Comune risistemerà anche il parco di Villa Margherita

ALBERI, ORTI DIDATTICI E PRATI: RIMESSI A NUOVO I GIARDINI DI CINQUE SCUOLE

Sponsor i supermercati Alì per educare alla natura i bambini


TREVISO - Verranno creati orti con piante officinali ed ortaggi per 72 metri quadrati complessivi, piantati 18 alberi adulti e ripristinato quasi un ettaro di prato in totale. Trasformando così i cortili di cinque scuole di Treviso in vere e proprie aule all'aperto. E' il progetto “Un posto al verde a scuola”, promosso dai supermercati Alì e Alìper in collaborazione con il Comune di Treviso: cinque i plessi scolastici trevigiani interesati: Don Milani, Valeri, Volta Serena, Martini. Le prime a beneficiare degli interventi che, in tutto il Veneto, toccheranno una quindicina di istituti, tra asili, elementari e secondarie, anche nelle province di Vicenza, Padova e Rovigo.
Ai benefici ambientali, infatti, il programma unisce la finalità educativa rivolta alle nuove generazioni, come spiega Roberto Grigoletto, vicesindaco e assessore all'Ambiente. "Ringraziamo Alì per gli interventi che già in questi giorni hanno preso il via in cinque scuole del nostro Comune, il primo nel Veneto ad aver aderito a questa iniziativa. In un momento di grosse difficoltà anche economiche per la scuola e di forti tagli nei confronti dei Comuni, le amministrazioni sono chiamate a dialogare con diversi soggetti, anche privati, e a intercettare le opportunità che ne derivano per la collettività - dichiara il vicesindaco e assessore all'ambiente Roberto Grigoletto - Questa iniziativa ci coinvolge particolarmente perché i valori che la ispirano, la promozione dell'educazione ambientale nelle scuole e l'attenzione per il verde, sono gli stessi che guidano anche il lavoro dell'assessorato all'Ambiente".
L’iniziativa è totalmente a scopo benefico e sostenuta nel suo complesso dal Gruppo Alì che la realizza a fondo perduto, confermando l’attenzione e la generosità che l’azienda ha verso il mondo della scuola e dell’ambiente che ci circonda. L’aggiornamento dei lavori potrà essere seguito anche on line, sul sito www.alisupermercati.it/unpostoalverde.
Il progetto rivolto ai giardini scolastici si inserisce nella più ampia attività portata avanti dall'amministrazione comunale per tutelare ed ampliare il verde in città: ad oggi, ad esempio, sono 34 le aiuole e fioriere adottate da cittadini, commercianti e associazioni in città atrraverso l'iniziativa "Adotta il verde", un centinaio gli alberi già pinatumati tra Canizzano, Sant'Angelo, via Boccaccio e il Bosco del respiro e altri 500 verranno messi a dimora entro il 2015. “Infine abbiamo predisposto il progetto di recupero del parco di villa Margherita – spiega Grigoletto -. Un progetto finanziato per 300mila euro con contributi regionali regionali e altri 200mila derivanti dal Comune".