Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Commedia da lui scritta e interpretata, con le musiche di Simone Salza

STEFANO PESCE PORTA A TREVISO "LA CRISI, LA PRATICA È PERFETTA"

Lo spettacolo martedì 21 aprile al Teatro delle Voci di Treviso


TREVISO - Dopo un fine settimana che lo vedrà impegnato a Treviso nel ruolo di docente di recitazione per il progetto Fabbrica Cinema, martedì 21 aprile, ore 20.45, Stefano Pesce calcherà il palco del Teatro delle Voci con il suo spettacolo "Crisi - La pratica è perfetta"
Scritto ed interpretato da Stefano Pesce, con musiche realizzate ed eseguite dal vivo dal Maestro Simone Salza, lo spettacolo tocca un argomento di grande attualità: la crisi. Parola molto usata di questi tempi soprattutto in senso globale, ma talvolta poco analizzata nella sua probabile origine che sta nel singolo.
Un analisi che Pesce ha, invece, tentato di fare in forma ironica ma profonda. L’attore vestirà i panni di un’impiegato ministeriale alle prese con una pratica che torna sempre indietro sulla sua scrivania. L'uomo dapprincipio non si abbatte e cerca di venire a capo della situazione con il cipiglio che lo ha sempre distinto ma i giorni passano e la situazione è sempre la stessa.
Il lavoro, la famiglia e tutte le sue relazioni diventano ingestibili e le soluzioni che tenta di attuare si rivelano inefficaci. L’insoddisfazione dell’ambiente familiare e lavorativo, la paura di un trasferimento, l’impossibilità di sostenere il peso di giornate tutte uguali lo portano a perdere l'equilibrio tanto da convincersi che per spezzare il cerchio della monotonia di una vita senza una prospettiva deve uccidere qualcuno.
Qualcuno che ha la colpa della sua situazione di crisi. Ma l’impresa si rivela più difficile del previsto. Il sassofono suona e gli ambienti cambiano, come cambia lentamente la consapevolezza del nostro uomo. Per uscire dalla propria crisi non basta dare colpe agli altri e magari farlo fuori. L’insonnia e la stanchezza fanno il loro effetto. L’uomo inizia a sentire dei suoni in fondo al suo cervello che gli fanno balenare un pensiero : che sia sua la responsabilità di tutto quel che succede? 


I biglietti, al costo di 15 euro, sono disponibili presso il Teatro delle Voci dalle 19.30 del 21 Aprile o in prevendita presso la reception Hotel Maggior Consiglio, tel 0422.409411