Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

NovitÓ di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

PerchŔ alcuni clienti sono stati liquidati e moltissimi altri no?

ASSEMBLEA DI VENETO BANCA, LA DELUSIONE DEI SOCI

Quale Ŕ il processo per la svalutazione delle azioni


VOLPAGO DEL MONTELLO - Quella che emerge, tra i vari sentimenti espressi dai soci di Veneto Banca, è soprattutto la delusione per aver investito i risparmi di una vita, la liquidazione in azioni che ora valgono oltre il 20% in meno di quanto valevano fino a qualche mese fa.
La richiesta, avanzata anche dal presidente degli azionisti di VenetoBanca Giovanni Schiavon è quella di una maggiore trasparenza, condividere il percorso decisionale che ha portato il consiglio alle decisioni attuali. Ma soprattutto chiede Schiavon è giusto sapere quanti soci sono riusciti a vendere le loro azioni e perchè a tanti altri non è stato concesso.
L'impressione è quella di contare sempre meno come soci, in un mercato dominato dai provvedimenti della BCE e dal Governo.
Sicuramente resta la consapevolezza che se in passato si è persa l'occasione di vendere le azioni ora non ha senso provare a liquidarle. Molti sono i soci rassegnati che aspettano tempi migliori magari dopo il passaggio alla SPA.

Galleria fotograficaGalleria fotografica