Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La Guardia di Finanza ha sequestrato magliette, felpe, sciarpe e gadget del rapper

ABUSIVI AL CONCERTO DI FEDEZ: DENUNCIATI DUE NAPOLETANI

I due indagati sono accusati dei reati di contraffazione e ricettazione


SAN BIAGIO DI CALLALTA – (gp) Venditori abusivi al doppio concerto di Fedez a San Biagio di Callalta. Un blitz della Guardia di Finanza di Treviso ha portato alla denuncia a piede libero di due cittadini napoletani per le ipotesi di reato di contraffazione e ricettazione. I due, sui cui sono stati aperti due diversi fascicoli, sono stati scoperti a vendere ai fan di Fedez magliette, sciarpe, felpe e altri gadget chiaramente contraffatti. Tanto che la segnalazione alle autorità competenti sarebbe giunta dagli stessi titolari dell'agenzia di merchandising del rapper milanese. Le Fiamme Gialle hanno posto sotto sequestro probatorio diverso materiale che servirà agli inquirenti per sostenere l'accusa in vista del procedimento penale a carico dei due indagati, in pratica già incardinato. Organizzati con stand e furgoncino, non avevano però le autorizzazioni alla vendita e i certificati di produzione della merce.