Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Rinviata a giudizio per lesioni personali una 48enne dominicana residente a Villorba

COLPISCE IL MARITO AL COLLO CON UN COLTELLO DA CUCINA: A PROCESSO

La donna è accusata anche di maltrattamenti sulla figlia minorenne


VILLORBA – (gp) Al culmine dell'ennesima lite ha impugnato un coltello da cucina e ha colpito il marito al collo, rischiando di ucciderlo. Fortunatamente le ferite provocate dalla lama sono state meno gravi del previsto, motivo per cui l'accusa che la Procura di Treviso le ha mosso contro non è stata quella di tentato omicidio ma semplicemente di lesioni. La donna, finita di fronte al gup Silvio Maras, è stata così rinviata a giudizio.

Ma non è l'unica accusa per cui sarà chiamata a rispondere. Una volta che è stata sporta la denuncia contro la coniuge, le successive indagini avrebbero infatti stabilito che non sarebbe stato solo il marito vittima delle violenze della 48enne dominicana, ma anche la figlia di appena 16 anni. Oltre all'episodio incriminato, datato 5 luglio 2014, la Procura di Treviso ha contestato alla donna anche i maltrattamenti in famiglia: fin dal 2013 il marito e la figlia sarebbero stati quasi quotidianamente insultati e minacciati di morte.