Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vendute obbligazioni della societą senza informare del rischio

LEHMAN BROTHERS, IL COMUNE DI PADOVA DEVE ESSERE RISARCITO

Il Tribunale condanna PattiChiari e CariVeneto a rimborsare 4,2 milioni


PADOVA - Per i danni finanziari patiti in seguito agli investimenti in obbligazioni Lehman Brothers, nel 2008, il Comune di Padova dovrà essere risarcito dal Consorzio bancario "Patti chiari" e dalla Cassa di risparmio del Veneto, del gruppo Intesa San Paolo, con 4 milioni e 200mila euro. Secondo la sentenza, le banche sarebbero responsabili di non aver allertato il Comune in merito all'elevata rischiosità dei titoli Lehman Brothers, desumibile già nell'autunno 2008, quando l'amministrazione municipale investì 6 mln di euro in obbligazioni.
L'azione legale era stata avviata dalla Finanziaria Aps, controllata del Comune, assistita dallo studio Legale Spinazzi Azzarita Troi di Padova e dai consulenti tecnici di Consultique di Verona. Il Tribunale della città del Santo, con sentenza pubblicata il 23 aprile, ha stabilito che i titoli della società americana, il cui fallimento ha segnato lo scoppio della grande crisi, avvrebbero dovuto essere espulsi dall'elenco delle obbligazioni a basso rischio e a basso rendimento, già nell'aprile del 2008, con un avviso agli investitori. La mancata cancellazione e l'assenza di informazioni avrebbero dunque impedito a Finanziaria Aps di valutare l’inadeguatezza dell’investimento al proprio profilo di rischio e conseguentemente di vendere i titoli quando ciò era ancora possibile. “Si tratta di un precedente storico – spiegano i promotori della causa legale - , che ha qualificato la responsabilità del Consorzio PattiChiari come contrattuale, essendo stati violati espliciti obblighi di informativa assunti nei confronti di tutti i risparmiatori italiani”.