Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Venezia, i commenti di Montagner (Raixe Venete) e Morosin (Indipendenza Veneta)

IN OLTRE SEIMILA FESTEGGIANO SAN MARCO E L'IDENTITA' VENETA

La pił grande bandiera al mondo con il Leone alato srotolata in piazza


VENEZIA - Una mega bandiera con il Leone alato, la più grande al mondo mai confezionata, 24 metri per 18, tenuta sollevata da centinaia di mani al centro di piazza San Marco. E tutto attorno migliaia di altri vessilli marciani sventolati nel sole. E' stato questo il momento culminante della Festa di di San Marco, andata in scena per la quinta volta nel cuore di Venezia: migliaia persone, oltre seimila nel picco massimo secondo le prime stime, si sono radunate davanti all'omonima Basilica per celebrare il santo patrono, nel giorno dedicato dalla Chiesa all'evangelista. Una ricorrenza religiosa, ma anche un'occasione per riscoprire la storia e la civiltà millenarie del Veneto e dei suoi abitanti.
Una festa di popolo spontanea, al di là di ogni caratterizzazione politica, come spiega Alberto Montagner, presidente dell'associaizone Veneto Nostro – Raixe Venete. Di certo, il raduno popolare è diventato ormai una tradizione tra i veneti (e non solo: sono arrivati gruppi anche da altre regioni e dall'Istria). Un salto in avanti notevole, da quel 25 aprile 2011, quando una decina di ragazzi decise di compiere un giro per la piazza con le bandiere con il Leone, quasi per provocazione rispetto alla mancanza di celebrazioni ufficiali organizzate dalle istituzioni pubbliche. Per Alessio Morosin, storico indipendentista e candidato presidente alla prossime regionali, è il segno di una sensibilità sempre più diffusa.