Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Omicidio degli amanti, Lucia Lo Gatto e Manuel Palazzo in silenzio di fronte al giudice

DELITTO DI POSSAGNO: MERCOLEDÌ L'AUTOPSIA DI ALDO GUALTIERI

Esame autoptico decisivo, ieri l'interrogatorio di garanzia


POSSAGNO - E' stato conferito all'anatomopatologo Alberto Furlanetto l'incarico di effettuare l'autopsia sul corpo di Aldo Gualtieri, il 40enne originario di Lamezia Terme e residente a Roma d'Ezzelino, brutalmente assassinato dall'ex convivente, Lucia Lo Gatto e dal suo giovane fidanzato, il 26enne Manuel Palazzo. L'esame autoptico si svolgerà mercoledì mattina alle 9.40 e sarà fondamentale per il proseguo delle indagini che sono coordinate dal pm Mara Giovanna De Donà. Domenica mattina i due imputati, accusati di omicidio e occultamento di cadavere, sono comparsi di fronte al gip del Tribunale di Treviso, Silvio Maras, per l'interrogatorio di convalida del fermo e si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Lucia Lo Gatto e Manuel Palazzo, erano accompagnati dai loro legali, gli avvocati Tiziana Ceschin e Fabio Crea. Il giudice, su richiesta dei legali, si è riservato la decisione in merito alla richiesta di modifica della misura di custodia cautelare. Gli avvocati infatti hanno evidenziato come, allo stato degli atti, mancherebbe la gravità indiziaria per quanto riguarda l'omicidio di Aldo Gualtieri. Differenti invece le prove per quanto riguarda l'occultamento del cadavere. Per l'accusa i due amanti, sabato sera, avrebbero prima drogato la vittima con dei sonniferi sciolti nel caffè e poi, con un coltello, lo avrebbero colpito all'addome. Successivamente lo avrebbero caricato in auto e abbandonato nei pressi del tempio del Canova a Possagno, dandogli fuoco e coprendolo con delle pietre. Un tentativo maldestro di sbarazzarsi del corpo visto che, con l'auto in panne, hanno chiesto aiuto a un meccanico divenuto testimone chiave nell'indagine. Il corpo era stato scoperto giovedì pomeriggio da alcuni boscaioli.