Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/220: BROOKS KOEPKA FA IL BIS ALL'US OPEN

Il terribile campo di Shinnecock Hills fa strage di big


TREVISO - Risale al 1891 la storia di questo percorso che nasce a 12 buche, alle porte di New York. Seguirono le altre 6 nel 1895, poi subì modifiche nel 1920, per essere completato nel 1931. Oggi il percorso è un par 70 di ben 6.808 metri. Da sempre considerato tra i più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il presidente dell'AVL di Treviso insignito dal Ministro della Difesa Roberto Pinotti

ALDO TOGNANA PREMIATO CON LA MEDAGLIA DELLA LIBERAZIONE

Grigoletto: "Democrazia e libertà vanno riconosciute ogni giorno"


TREVISO - In occasione delle cerimonie commemorative del 25 aprile che si sono tenute nel quartiere di Sant'Antonio, il vicesindaco del Comune di Treviso Roberto Grigoletto ha consegnato nella mani del Presidente AVL della Provincia di Treviso Aldo Tognana la medaglia della liberazione da parte del Ministro della Difesa Roberto Pinotti. "Democrazia e libertà vanno riconosciute ogni giorno - ha dichiarato il vicesindaco che, parafrasando le parole del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha poi sottolineato come la vera emergenza oggi sia il lavoro, "per i giovani in particolare che hanno il diritto e il dovere di battersi per un futuro migliore".