Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Motta, giovane ubriaco suona i campanelli alle 5.30 del mattino, residenti allarmati

L'EX FIDANZATA NON LO VUOLE OSPITARE, LUI SFONDA IL PORTONE

Arrestato dai carabinieri sabato all'alba un romeno 27enne


MOTTA DI LIVENZA - Non sapendo dove andare a dormire, completamente ubriaco, ha deciso di chiedere ospitalità all'ex fidanzata, che però si è rifiutata di aprire il portone del condominio in cui vive per farlo entrare. Protagonista di questo episodio è un romeno di 27 anni che ha prima svegliato tutti i condomini suonando vari campanelli, poi ha pensato bene di sfondare a spallate il portone d'ingresso della palazzina. Il fatto è avvenuto alle 5.30 di sabato a Motta di Livenza. I carabinieri, allertati dai residenti, sono intervenuti sul posto ed hanno arrestato lo straniero per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Il 27enne infatti ha aggredito due militari a calci e pugni mentre si trovava già nell'androne del condominio e per lui sono scattate le manette. L'arresto è stato convalidato domenica; il giudice ha disposto nei suoi confronti l'obbligo di firma. Il giovane dovrà presentarsi di fronte al giudice il prossimo 11 maggio.