Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'albanese ha patteggiato per rapina e furto aggravato: è la prima condanna

"BANDA DEI FANTASMI": DUE ANNI E NOVE MESI A BLENARI GJINAI

I due complici arrestati a Torino e l'unico latitante a processo a giugno


CONEGLIANO – (gp) Prima condanna per la “banda dei fantasmi”. Blenar Gjinai, l'albanese ritenuto il responsabile della rapina ai danni di un 66enne di Santa Lucia di Piave e che era stato riconosciuto dalla stessa vittima, e di altri 4 furti in casa, ha patteggiato due anni e nove mesi di reclusione di fronte al gup Silvio Maras.

Assieme a lui erano finiti di fronte al giudice gli altri tre complici (due si trovano in carcere mentre uno è ancora latitante): per loro la sentenza verrà emessa a metà giugno. Si tratta della banda di albanesi, dedita ai furti in abitazione, che aveva seminato il terrore nel coneglianese e, una volta finita in carcere, era stata rimessa in libertà dal giudice Angelo Mascolo. Gjinai era stato l'unico a rimanere dietro le sbarre mentre i tre complici erano stati scarcerati.

A inizio marzo la Polizia di Torino aveva arrestato Genc Hisbajrami mentre guidava senza patente per la città. Qualche settimana più tardi la polizia municipale del capoluogo piemontese, a seguito del controllo di un’Alfa 147, si sono imbattuti in Sirian Brahelica, che era stato fermato con parte della refurtiva ancora in mano mentre usciva da un compro oro di San Vendemiano assieme a Hisbajrami. Episodio che aveva permesso ai carabinieri di sgominare la banda nell'ottobre scorso.