Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sempre più proprietari convertono in terreni agricoli per ridurre l'Imu

AREE EDIFICABILI, QUOTAZIONI DIECI VOLTE SUPERIORI AL MERCATO

Indagine di Confedilzia: valori fissati dai Comuni fermi al 2007


TREVISO - Valori dei terreni edificabili del tutto fuori mercato. Mentre si avvicina la scadenza per il primo pagamento, il 16 giugno, la Confedilizia di Treviso torna a lanciare l'allarme sulle "quotazioni" dell'Imu per le aree edificabili. Per questa tipologia, infatti, la legge prevede che siano i Comuni a fissare la base imponibile e ad aggiornarla ogni anno, in base alle compravendite registrate nella zona. Secondo l'associazione dei proprietari, però, questo non avviene: l'organizzazione ha effettuato una rilevazione, chiedendo alle 95 amministrazioni della Marca le relative delibere, ottenendo risposta da 27 municipi: “Di questi, 18 non hanno mai aggiornato i valori in sette anni – spiega uno dei responsabili, Carlo Garbuio -, 7 li hanno addirittura aumentati, mentre solo due li hanno ridotti, peraltro solo nell’ultimo anno”. I rappresentanti di Confedilizia citano alcuni esempi: un appezzamento in area industriale di circa 40mila metri quadrati, secondo la base imponibile stabilita dall’amministrazione dovrebbe valere 102 euro al metro quadro, con la conseguenza, per il proprietario di un versamento annuo di oltre 28mila euro. Secondo un’apposita stima legata alle compravendite in zona, invece, il valore di base andrebbe ribassato a 13 euro al metro quadro. Oppure, in un comune della Sinistra Piave al confine con il Friuli, il divario va dai 35 euro “istituzionali” agli 8 “reali”.
La conseguenza è che sempre più persone chiedono il passaggio dell’area da edificabile ad agricola (soggetta ad un regime diverso): su un campione di circa un terzo dei comuni, Confedilizia ne ha conteggiate 242. “Con un danno per il proprietario, ma anche una perdita di gettito anche per le casse comunali e dunque per tutti i cittadini”, sottolinea Marcello Furlan, presidente provinciale di Confedilizia.