Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Studio della Cna: scende del 2,1% la pressione fiscale

LE IMPRESE TREVIGIANE LAVORERANNO 8 GIORNI IN MENO PER IL FISCO

Nel capoluogo le aziende versano all'Erario i guadagni fino al 25 luglio


TREVISO - La città di Treviso è al 106º posto, a livello nazionale, su 113 comuni capoluogo, per Total Tax Rate sulle imprese, cioè per il peso complessivo del fisco, ben al di sotto alla media nazionale e con un calo rispetto al 2014. Lo ha evidenziato il Rapporto 2015 dell’Osservatorio nazionale Cna sulla tassazione della piccola impresa.
Secondo l'associazione di categoria, l'indicatore del peso fiscale, per l'anno in corso, è sceso al 56,7%, 2,1 punti in meno rispetto ai dodici mesi precedenti. Questo fa sì che un'impresa tipo, nel capoluogo della Marca, inizi a lavorare per sé stessa, anziché destinare i propri guadagni all'Erario, dal 25 luglio, mentre l'anno scorso la data era fissata al 2 agosto. La media nazionale è al 14 agosto.
Lavorare sette mesi per lo Stato continua comunque a rimanere un’anomalia, come sottolinea il direttore provinciale della Cna, Giuliano Rosolen: «Siamo ancora ben lontani da una tassazione sostenibile e il fisco italiano rimane tra i più voraci d’Europa. Ma, dai dati che abbiamo in mano, sembra che questa voracità stia cominciando, di poco e lentamente, a calare”. Un calo dovuto, spiegano dalla Cna, in particolare al taglio dell'Irap, nonostante un aumento dei contributi previdenziali per l'imprenditore, dell'Irpef e delle relative addizionali. Così, nel saldo complessivo, la suddetta azienda tipo quest'anno disporrà di 1.062 euro in più.