Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sullo scandalo Mose: "Quando sbagliamo siamo capaci di dirlo"

RENZI A VENEZIA PER ACQUAE: "RIPARTIAMO DA QUESTA CITTA'"

Il premier alla presentazione di Alessandra Moretti e Felice Casson


VENEZIA - Matteo Renzi, presidente del consiglio e segretario del Pd, è giunto a Mestre per partecipare prima ad un incontro elettorale, in vista delle regionali in Veneto e delle comunali a Venezia, e poi all'inaugurazione del padiglione Aquae, a Marghera, unica collaterale dell'Expo di Milano.
"Vi invidio perché il Veneto è l'unica regione che cambia la regione e il capoluogo. Cambiamo in Comune a Venezia perché abbiamo fallito". Lo ha ammesso Matteo Renzi parlando a Mestre alla presentazione di Alessandra Moretti e Felice Casson. "Quando sbagliamo siamo capaci di dirlo e di ripartire. Siamo stati i primi a dire che quell'esperienza andava chiusa - ha aggiunto -. Quando si sbaglia il Pd è il primo che dice 'si va a casa' e non ci sono mediazioni possibili". "Ripartiremo con Casson - ha concluso il presidente del Consiglio - con legalità, trasparenza, fiducia per il futuro". Parole dedicate anche alla città di San Marco: "Venezia toglie il fiato, fa venire le vertigini, ha una complessità e non può essere solamente una vetrina, un palcoscenico per attori e attrici», ha detto il premier definendo scherzosamente Venezia «la seconda città più bella del mondo dopo Firenze».
Renzi al suo arrivo ha incontrato i Comitati contro le grandi navi e si è anche intrattenuto con i rappresentanti sindacali della scuola in Veneto. "Noi a Roma continueremo nel bene e nel male. Possono mandarci a casa ma non possono fermarci", ha ribadito riferendosi all'attività del suo governo.
Stretta di mano, dopo le polemiche per il mancato ringraziamento per la candidatura di Milano per l'Expo 2015 alla cerimonia del primo maggio, tra il leader di Palazzo Chigi e Romano Prodi, per l'inaugurazione del padiglione Acquae. Renzi era già pronto sul palco per il taglio del nastro, ma ha chiesto che si attendesse l'arrivo - su un'affollata scala mobile - di Prodi e della moglie Flavia. E quando l'ex primo ministro l'ha raggiunto, i due hanno accettato di buon grado di stringersi la mano.