Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In 171 si contenderanno i nove posti trevigiani in consiglio

ANCHE NELLA MARCA SCATTA LA CORSA PER LE REGIONALI: ECCO LE LISTE

Diciannove sigle a sostegno dei sei candidati presidenti


TREVISO - Con la presentazione ufficiale delle liste, entra nel vivo anche nella Marca la corsa per le elezioni regionali del prossimo 31 maggio. Diciannove sigle sotto le cui insegne saranno in 171 a contendersi i nove scranni spettanti al collegio trevigiano nel prossimo Consiglio regionale. A capitanarle saranno i sei candidati presidente: l'uscente Luca Zaia, la sfidante del centrosinistra Alessandra Moretti, l'ex leghista, terzo incomodo secondo molti analisti, FlavioTosi. E ancora l'esponente del Movimento 5 Stelle Jacopo Berti, la portacolori della sinistra “L'altro Veneto. Ora possiamo” Laura Di Lucia Coletti e Alessio Morosin, alfiere di Indipendenza Veneta.
Tosi sarà supportato da sei liste, stesso numero previsto per Luca Zaia, ma all'ultimo non è stata presentata la formazione riservata agli amministratori, bloccata dai meccanismi di accreditamento. La compagine a supporto di Alessandra Moretti comprende cinque reparti, mentre su una lista ciascuno possono contare gli altri tre aspiranti a palazzo Balbi. Da segnalare anche il giallo della lista di Forza Nuova, al momento esclusa in seguito ad irregolarità rilevate su una serie di firme che hanno fatto mancare i requisiti minimi.
Solo quattro i consiglieri uscenti ricandidati: il leghista Giampiero Possamai, il democratico Claudio Niero, Diego Bottacin, eletto nel Pd, poi transitato nel gruppo misto ed oggi in corsa sotto le bandiere tosiane, infine Rolando Bortoluzzi, nella compagine Indipendenza Noi Veneto a sostegno di Zaia.
Molti invece gli amministratori locali e gli esponenti della cosiddetta società civile. Tutti i candidati principali, poi, hanno nella propria coalizione liste che si richiamano alle istanze indipendentiste. Fa eccezione, Indipendenza Veneta, che ha mantenuto la decisione di correre da sola ed è riuscita tra l'altro nella piccola impresa di raccogliere oltre ventimila firme per le candidatura, non avendo collegamenti, così come i Cinque Stelle, con gruppi già presenti in consiglio regionale.