Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Già condannato per episodi simili un massaggiatore della stessa società

ABUSI SUI GIOVANI CALCIATORI: INDAGATO L'ACCOMPAGNATORE

Dieci vittime dai 14 anni in su, tesserati per un club castellano


CASTELFRANCO VENETO - Per la società di calcio faceva un po' di tutto, come spesso avviene nei piccoli club: accompagnava le squadre giovanili, alle volte andando a prendere e riportando i ragazzi a casa, sedeva in panchina come dirigente, sorvegliava gli spogliatoi. Con questo ruolo, non gli era difficile entrare in confidenza con i giovani calciatori, con qualcuno in vera intimità. In modo eccessivo e morboso, secondo quanto appurato dai Carabinieri: un operaio 40enne, residente nell'Alta Padovana, infatti, è accusato di abusi sessuali su almeno una decina di atleti affidati alle sue cure. Operava in una società sportiva della Castellana, del tutto estranea ai fatti. Appena emersa la vicenda, anzi, i vertici del club hanno allontanato il soggetto e dato piena collaborazione agli inquirenti. Si tratta, tuttavia, dello stesso sodalizio per il quale lavorava il massaggiatore accusato e poi condannato, di aver abusato, cinque anni fa, di altri baby calciatori, durante i ritiri nel Feltrino.
L'età delle vittime va dai 14 ai 18 anni, coinvolgendo anche alcuni maggiorenni. Uno dei giovanissimi, 16enne, studente in una scuola padovana, si è confidato con un suo professore e il docente si è poi rivolto ai Carabinieri, dando il via all'indagine. Il ragazzo avrebbe raccontato ai aver subito le attenzioni smodate dell'accompagnatore anche nella propria camera, mentre i genitori ignari si trovavano in una stanza vicina.
Secondo la ricostruzione dei carabinieri di Castelfranco, coordinati dal pm della Procura di Padova, Roberto Piccione, gli abusi andavano avanti almeno da tre anni, comprendendo, in alcuni casi, anche veri e propri rapporti sessuali. Come hanno spiegato il comandate provinciale di Treviso, Ruggiero Capodivento e il comandante della compagnia castellana Salvatore Gibilisco, tuttavia, l'uomo, incensurato, non avrebbe utilizzato minacce, né compensi per indurre le proprie vittime ad acconsentire e poi a mantenere il silenzio, approfittando solo del forte influsso psicologico esercitato su di essi. Con i ragazzi si scambiava messaggi, foto e video erotici che ritraevano loro stessi oppure tratti da film a luci rosse. In una perquisizione nell'abitazione che condivide con la madre – non è sposato -, i Carabinieri hanno infatti trovato un centinaio di dvd e videoccassette hard. E posto di fronte all'evidenza dei messaggi, il dirigente ha ammesso le proprie responsabilità: ora è stato denunciato a piede libero per abusi sessuali reiterati e diffusione di materiale pedopornografico.

Galleria fotograficaGalleria fotografica

 

Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
15/05/2013 - Abusi su tre baby calciatori:
sette anni al massaggiatore