Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il gip ha scarcerato il 51enne non ravvisando gli estremi per la custodia cautelare

DONNA DELLE PULIZIE MOLESTATA: LIBERO IL PRESUNTO MANIACO

Sarebbero atti osceni in luogo pubblico, non tentata violenza sessuale



TREVISO
– (gp) Dopo due giorni passati in cella è tornato completamente libero, senza nessuna restrizione della libertà personale. A decidere sulla scarcerazione immediata del 51enne trevigiano, arrestato dalla polizia martedì mattina per tentata violenza sessuale, è stato il gip Angelo Mascolo.

Dopo aver interrogato l'uomo, difeso dall'avvocato Stefano Pietrobon, il giudice ha ravvisato la mancanza di gravità indiziaria nei confronti dell'indagato anticipando che le condotte contestate non configurerebbero il reato di tentata violenza sessuale ma di semplici atti osceni in luogo pubblico.

Lo stesso 51enne, rispondendo alle domande del gip, si è detto dispiaciuto di quanto successo e ha fornito la propria versione dei fatti sostenendo di aver sì calato i pantaloni in un momento di particolare eccitazione ma di non aver mai voluto far male alla vittima né tanto meno di volerle mettere le mani addosso. Circostanza già emersa in fase di denuncia, motivo per cui le accuse nei confronti del 51enne si sono fatte più lievi.

Stando alla ricostruzione degli inquirenti, l'uomo avrebbe tentato un approccio a sfondo sessuale nei confronti di una donna delle pulizie di 31 anni, di origini albanesi, all'interno di un ufficio a Fiera. La donna si trovava al lavoro con una collega di 44 anni di Treviso quando l'uomo si sarebbe avvicinato abbassandosi i pantaloni. La donna delle pulizie, terrorizzata, si sarebbe chiusa a chiave nell'ufficio mentre la collega, testimone diretta del fatto, ha subito allertato la polizia. Di fronte alla reazione delle due donne, il 51enne si sarebbe dileguato a piedi.