Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Lo spettacolo sabato 9 maggio al calzaturificio di Fiesso d'Artico

GAG DA CIRCO IN "FRAGILE - UNA STORIA DI SCATOLE"

In scena due attori che costruiranno scene e personaggi


La sede del calzaturificio Maripé di Fiesso d’Artico (Venezia), piena “zeppa” di scatole di ogni tipo, è decisamente la scenografia perfetta per lo spettacolo “Fragile - una storia di scatole”, portato in scena - per Paesaggio con uomini - sabato 9 maggio alle ore 21 dalla compagnia veneziana Pantakin, con Benoit Roland ed Emanuele Pasqualini, per la regia di Ted Keijser.
Uno spettacolo visuale e senza testo, dove lo stupore fa da filo conduttore, capace di incantare adulti e bambini “intrecciando” arte scenica e arte circense. «Niente storie - racconta il regista - Abbiamo solo voglia di giocare con le scatole! Abbiamo riempito il palcoscenico con un mare di scatole e lo spazio, abitato da due stralunati personaggi, si è trasformato in una ditta di spedizioni con una ferrea logistica, in un ospedale con sala operatoria, in un ristorante caleidoscopico, in un canile con dei cani quadrati, in un teatro…».
Oltre che alla tradizione dell’arte circense, lo spettacolo attinge a piene mani al cinema di inizio Novecento, come spiega lo stesso regista: «Mi sono lasciato suggestionare dal fascino del cinema muto e di questa comicità che va al là di ogni barriera linguistica».Uno spettacolo dal respiro internazionale: con questa nuova produzione, nata con il sostegno del centro di formazione di arti circensi Espace Catastrophe di Bruxelles e dell’associazione Carichi Sospesi, il gruppo veneziano si è avvalso della preziosa collaborazione della compagnia francese Ad Hoc.

L’appuntamento con il teatro sarà anche occasione per conoscere un po’ più da vicino una delle realtà d’eccellenza del distretto calzaturiero del Brenta: il calzaturificio, condotto da tre generazioni dalla famiglia Panizzolo, si distingue per la capacità di coniugare la ricerca stilistica e una grande cura del dettaglio con l’utilizzo di materiali naturali e di alta qualità.

Biglietti Fragile: 12,00 € - 10,00 € - 3 € bambini fino ai 13 anni (biglietto omaggio per i bambini che esibiscono il volantino promozionale)

Prevendite: tutti i sabati, 10-12.30 biblioteca di Spinea - T 041 412500 / 366 9513651
www.echidnacultura.it - info@echidnacultura.it