Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Giudizio immediato per Manuel Palazzo e Lucia Lo Gatto

DELITTO GUALTIERI: PROCESSO LAMPO PER GLI "AMANTI"

La vittima venne ritrovata dietro la gipsoteca del Canova



POSSAGNO - Processo lampo per l'omicidio di Possagno. Il pm Serena Chimichi ha infatti firmato il decreto di giudizio immediato per il 27enne Manuel Palazzo, difeso dall'avvocato Fabio Crea, e la 41enne Lucia Lo Gatto, difesa dall'avvocato Tiziana Ceschin, accusati di omicidio volontario e occultamento di cadavere per la morte di Aldo Gualtieri, 39enne di Romano d'Ezzelino. L'uomo, prima stordito e poi colpito con un violento colpo alla testa, era stato ritrovato cadavere il 23 aprile scorso a Possagno lungo una mulattiera alle spalle della gipsoteca del Canova. Il corpo, carbonizzato e con il cranio fracassato, era stato scoperto in avanzato stato di decomposizione sotto un cumulo di pietre da due boscaioli. Le indagini degli inquirenti, nel giro di appena 24 ore, avevano portato al fermo dell'ex convivente della vittima e del vicino di casa, suo attuale compagno. Un'indagine lampo partita da Treviso e poi trasferita a Vicenza per competenza territoriale, in quanto l'omicidio si sarebbe consumato il 18 aprile nell'appartamento del condominio Cristallo di Fellette dove viveva la vittima. Il decreto di giudizio immediato ha però spiazzato le difese, che a conti fatti dovranno decidere se affrontare il dibattimento o chiedere un rito alternativo (per un processo che prevede l'ergastolo in caso di condanna) in appena due settimane. “ Siamo un po' sorpresi del fatto che la Procura di Vicenza abbia deciso di procedere con una richiesta di rito immediato – ha dichiarato l'avvocato Fabio Crea, legale di Manuel Palazzo – costringendo le difese, nel breve termine di 15 giorni, a estrarre copia di tutto il fascicolo, studiarlo attentamente e ponderare la decisione di un eventuale rito alternativo allorquando i tempi processuali avrebbero comodamente consentito di procedere per le vie ordinarie attraverso la chiusura indagini e l'udienza preliminare”.