Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, i residenti, svegliati dall'antifurto, chiamano la Polizia

RAZZIA A FIERA: QUATTRO LOCALI SCASSINATI IN UNA NOTTE

Arrestati gli autori: una banda multietnica di tre giovani ladri


TREVISO - Hanno battuto a tappeto bar e ristoranti del quartiere di Fiera. Una vera razzia quella compiuta, la scorsa notte, da una banda multietnica di giovani ladri. A scoprirli i residenti della zona, svegliati dall'antifurto di uno dei locali, che hanno fornito alla Polizia i particolari utili ad individuare e arrestare in flagranza i tre malviventi. Intorno alle 5 di mattina, il terzetto ha forzato l'ingresso dello Snack Bar Fiera, all'inizio di via Sant'Ambrogio, e, una volta all'interno, ha scassinato il registratore di cassa, rubando 60 euro in pezzi da 20 ed una trentina di biglietti dall'autobus. Incuranti dell'allarme, i tre hanno fatto pochi metri nella stessa via e si sono dedicati alla vicina pizzeria “Grigio Perla”: qui hanno asportato la cassettiera con 90 euro in monetine, più un mazzo di chiavi e una carta sim. Non si sono dati pena neppure del fatto che uno degli abitanti, sentendo il rumore, si sia affacciato alla finestra e li abbia notati armeggiare all'ingresso del locale. L'uomo ha allertato il 113, fornendo, insieme ad un'altra vicina, una descrizione dettagliata dei sospetti: una Volante si è precipitata sul posto, mentre una seconda ha imboccato la Restera. Lì, poco distante, gli agenti hanno sorpreso i ladri che uscivano da un terzo pubblico esercizio, il Makallè, a cui avevano riservato il medesimo trattamento dei precedenti. Con loro avevano alcune bottiglie di alcolici sottratte dal bancone e un piede di porco. In queste ore i proprietari stanno verificando anche l'eventuale furto di denaro. Gli elementi erano comunque più che sufficienti per arrestare i tre in flagranza. Addosso ad uno di essi, anzi, i poliziotti hanno trovato anche altri 162 euro. La loro provenienza è stata chiara, quando, pochi minuti dopo il titolare di un quarto ristorante, il Basilisco di via Seitz, distante poche centianaia di metri, ha denunciato la scomparsa proprio di quella somma.
Così sono scattate le manette per V. D., da poco maggiorenne, di origini ucraine, di Treviso, con alle spalle già un corposo curriculum, con ogni probabilità il leader della banda, nonostante sia il più giovane. Insieme a lui, S. R. e L. F., ventenni, entrambi nati in Italia il primo da genitori congolesi, il secondo cileno e residenti in paesi della provincia. Per loro finora, solo alcune recenti segnalazioni di poco conto. Attualmente si trovano tutti e tre nel carcere di Santa Bona: per i due ventenni scatterà il foglio di via dal comune capoluogo.