Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Risolto il giallo di Daniele esposito, 31enne campano in servizio a Mestre: sta bene

CARABINIERE SCOMPARSO TROVATO A GORIZIA VICINO AL CONFINE

Due giorni di ricerche nel trevigiano: si temeva un suicidio nello Zero


MESTRE – (gp) Dopo due giorni di ricerche è stat ritrovato sano e salvo il carabiniere scomparso da sabato scorso. Daniele Esposito, 31enne campano residente con la famiglia a Mira, è stato rintracciato dai colleghi di Gorizia che lo hanno fermato poco prima del confine con l'Austria.

Il militare è apparso in buone condizioni di salute e lucido, ma non ha voluto delineare i contorni e spiegare i motivi della sua fuga volontaria da casa. Il 31enne doveva presentarsi in caserma a Mestre sabato sera dov'era atteso per il turno di notte.

A far scattare l'allarme era stata la moglie, allertata dai colleghi di lavoro del marito. Le ricerche si erano subito concentrate a Mogliano Veneto lungo lo Zero, temendo che il militare potesse ssersi suicidato. Il suo cellulare infatti aveva agganciato una cella in provincia di Treviso prima di scomparire nel nulla, così come la Fiat Punto su cui si era allontanato l'uomo. Dal momento della sparizione erano state avviate capillari ricerche via terra e con l'ausilio di elicotteri dei vigili del fuoco.