Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Risolto il giallo di Daniele esposito, 31enne campano in servizio a Mestre: sta bene

CARABINIERE SCOMPARSO TROVATO A GORIZIA VICINO AL CONFINE

Due giorni di ricerche nel trevigiano: si temeva un suicidio nello Zero


MESTRE – (gp) Dopo due giorni di ricerche è stat ritrovato sano e salvo il carabiniere scomparso da sabato scorso. Daniele Esposito, 31enne campano residente con la famiglia a Mira, è stato rintracciato dai colleghi di Gorizia che lo hanno fermato poco prima del confine con l'Austria.

Il militare è apparso in buone condizioni di salute e lucido, ma non ha voluto delineare i contorni e spiegare i motivi della sua fuga volontaria da casa. Il 31enne doveva presentarsi in caserma a Mestre sabato sera dov'era atteso per il turno di notte.

A far scattare l'allarme era stata la moglie, allertata dai colleghi di lavoro del marito. Le ricerche si erano subito concentrate a Mogliano Veneto lungo lo Zero, temendo che il militare potesse ssersi suicidato. Il suo cellulare infatti aveva agganciato una cella in provincia di Treviso prima di scomparire nel nulla, così come la Fiat Punto su cui si era allontanato l'uomo. Dal momento della sparizione erano state avviate capillari ricerche via terra e con l'ausilio di elicotteri dei vigili del fuoco.